Il passato di Cole Phelps

La trama principale di L.A. Noire è un complesso dedalo di eventi che oltre a toccare il presente, affonda a piene mani nel passato di Cole Phelps e Jack Kelso. Questo passato nel gioco è mostrato attraverso quindici differenti filmati che si attivano alla fine di specifiche missioni della storia. All'interno di questa pagina vi forniremo immagini, dettagli e trascrizioni di questi quindici filmati. Nella pagina sono presenti vari riferimenti a casi, personaggi e soprattutto con anticipazioni su trama e finale. Sconsiglio vivamente la lettura di questa pagina a chi desidera vivere a pieno le avventure del gioco con tutti i suoi colpi di scena e avventure.

Di seguito è disponibile un video che singolarmente incorpora tutte a quindici le cutscene del passato di Cole Phelps e Jack Kelso.



  • Pagine:
  • «
  • 1
  • 2
  • »

Filmato "Siamo qui per la scuola ufficiali"

La scena si aprirà all'interno di una stazione con Cole che sceso dal treno cercherà di capire dove andare.

Chisholm: Stupidi fottuti figli di puttana, mettetevi in fila prima che perda la pazienza.

Cole: Mi scusi, sergente, ma...

Chisholm: Mi scusi? Fanculo. Un'altra parola e ti spacco la testa prima di farti sbattere dentro.

Jack: Alcuni di noi sono qui per...

Chisholm: Lo so perché sei qui, mezza sega... è una brutta giornata soldato. Sembra che qualcuno non abbia voglia di salire su quest'autobus.

Cole: Non ho chiesto il tuo aiuto.

Chisholm: Non ha chiesto il tuo aiuto. Ci sei o ci fai? Chi siete, Gianni e Pinotto?

Hank: Siamo qui per la scuola ufficiali, sergente.

Chisholm: Quindi dei comici del cazzo sono venuti per la scuola ufficiali. Dio aiuti questo cazzo di paese e il corpo dei marine. I giapponesi faranno un favore al mondo ammazzandovi in fretta. Siete tutti e tre a rapporto. Quali sono i vostri cazzo di nomi?

Cole: Phelps.

Jack: Kelso.

Hank: Merrill.

Chisholm: Qualche altro "signore" per la scuola ufficiali? E' a Elliot. Prendete l'autobus per Camp Elliot, laggiù. Questo va all'addestramento reclute. Questo qua è per chi vuole combattere.

La scena si chiuderà mostrando i tre fare dietrofront e dirigersi verso l'autobus che porta a Camp Elliot.


Filmato "La sindrome di Custer"

La scena si aprirà all'interno dei dormitori della scuola ufficiali mostrando Cole percorrere il corridoio centrale avanti e indietro.

Cole: Un'opportunità del genere capita una volta nella vita, Hank. Devo cogliere l'occasione.

Hank: Prima di tutto devi sopravvivere, Cole. Li hai sentiti i veterani. I giapponesi adorano sparare agli ufficiali.

Cole: Se posso farmi un nome in guerra, il mio futuro...

Jack: Pensi di affrontare da solo una compagnia intera dei migliori soldati dell'Imperatore? Non mi sembri un tipo alla sergente York.

Cole: Quando mi servirà la tua opinione, Kelso, te la chiederò.

Jack: Al campo d'addestramento si parla molto di quelli come te, Cole. La chiamano sindrome di Custer. Gente che sogna la fama e la gloria e nel frattempo manda a morte tutti i suoi uomini.

Cole: Abbiamo il dovere di guidarli, Kelso.

Jack: E il loro dovere è morire per il tuo futuro radioso?


Filmato "La scelta giusta farà morire gli uomini a cui tenete"

La scena si aprirà all'interno del capanno scuola dove vengono addestrati i futuri ufficiali.

Stephen: Parte della tradizione del corpo dei marine e dei suoi ufficiali è la capacità di prendere decisioni difficili. La scelta giusta non è sempre la più popolare. La scelta giusta farà morire gli uomini a cui tenete. Queste valutazioni e la vostra abilità di fornirle con franchezza e sincerità influenzano direttamente le vostre possibilità di diventare ufficiali dei marine. Candidato Phelps, a te.

Cole: Spirito di corpo: Merril 10, Franklin 8, Weiss 8, Donahoe 6, Kowolski 6, Hudson 5, Kelso 2. Attitudine al comando: Donahoe 8, Franklin 7, Merril 6, Kowolski 6, Weiss 5, Hudson 5, Kelso 1.

Stephen: Candidato Kelso.

Jack: Mi scusi, capitano, credevo di essermi arruolato nei marine, non in un collegio di educande.

Stephen: Kelso, nel mio ufficio, subito.


Filmato "Combatterò contro il nemico vero"

La scena si aprirà nuovamente all'interno del capanno dormitorio della scuola per ufficiali.

Hank: Hai in mente qualcosa per la licenza per il weekend Jack?

Jack: Le mie sorelle lavorano a Los Angeles, alla fabbrica di bombardieri. Stanno venendo giù in visita. Andrò a prenderle alla stazione alle 6.

Hank: Che fortuna, Jack. Sono carine?

Jack: Sono le mie sorelle, Hank.

Sull scena comparirà Cole che accompagnerà il capitano all'interno dei dormitori.

Stephen: Attenti! Ultima ispezione prima della licenza.

Dopo aver guardato a destra e sinistra il capitano prenderà l'arma di Kelso per esaminarne la cura avuta nel montarla e la pulizia.

Stephen: Ottimo lavoro, Kelso.

Per un capitano che lascia il capanno soddisfatto, giungerà un sergente per nulla intenzionato a far passare la licenza ai futuri ufficiali.

Chisholm: Andate da qualche parte, signori? Ispezione completa. Sarà meglio che sia eccezionale se volete andare in licenza.

Come il capitano, anche il sergente andrà a controllare l'arma di Kelso.

Chisholm: Kelso, questa carabina. La canna è sporca.

Jack: No, non è vero.

Chisholm: Stai discutendo con me, Kelso?

Jack: Faccia quello che crede, sergente. Sa bene che la canna è immacolata.

Chisholm: La licenza per il weekend è cancellata. Esercitazioni sul campo per due giorni. Pulisci questo fucile.

Jack: No.

Chisholm: Conosci le conseguenze di una insubordinazione, Kelso?

Hank: Jack, non farlo!

Cole: Lascialo perdere, Hank. Non ha la stoffa.

Chisholm: Voi due avete finito? Vuoi pulire questo fucile?

Jack: No, sergente. Cole ha ragione. Ho finito con i giochetti, mi arruolerò in una compagnia di fucilieri e combatterò contro il nemico vero.


Filmato "Golden Gate nel '48"

La scena si aprirà su una nave e mostrerà Cole ed Hank sul ponte che parlano mentre i soldati si imbarcano.

Cole: La mia famiglia ha una ditta di importanzioni a San Francisco. Una volta spedivamo due navi alla settimana a Tokyo. Ci occupiamo di trasporti da generazioni, Hank. Io non sono mai andato da nessuna parte. Mi sento come Ulisse all'inizio del suo viaggio.

Hank: L'Odissea durò dieci anni, Cole.

Cole: Questo è il secolo americano. Quando avremo vinto questa guerra l'America potrà governare il mondo.

Hank: Dobbiamo restare vivi, Cole. Questi uomini contano su di noi. Hai sentito cosa dicono i veterani?

Cole: No.

Hank: Golden Gate nel '48. Sono altri quattro anni di combattimenti.


Filmato "Io rispetto i giapponesi, caporale"

La scena si aprirà in Giappone, all'interno di un campo di battaglia dove americani e giapponesi si scontrano.

Bernard: Phelps, abbiamo catturato due soldati semplici.

Cole: Tenente Phelps. Ne abbiamo già parlato.

Bernard: Quel cecchino sulla spiaggia l'ha mancata per un pelo. Fino alla fine della missione non ci saranno più saluti né altri segnai che possano rivelare il suo grado.

Cole: Sono io che comando, Metier.

Bernard: Vuole interrogare i prigionieri?

Dopo il lancio di una granata la scena si sposterà mostrando una pagoda in un'area già conquistata dagli americani. All'interno dell'edificio si trovano i due giapponesi catturati.

Bernard: Lo so che sono conciati male, ma perché quell'espressione?

Cole: Si chiedono perché non li abbiamo ancora uccisi. Non c'è vergogna maggiore di essere presi prigionieri.

Caporale: Ma guarda, il Golden Boy per una volta sembra sapere quello che fa.

A questo punto Cole comincerà a parlare in giapponese e dopo aver ricevuto una risposta, schiaffeggierà il prigionero che ha risposto.

Caporale: Avete visto, ragazzi? Ha colpito quel giapponese proprio in faccia.

Cole: Solo per ricordargli qual è il suo posto. Non poteva usare un simile tono con un superiore. Io rispetto i giapponesi, caporale.

Caporale: Rispettare? Noi siamo qui per ammazzarli, quei figli di puttana.

Cole: Lo sai perché stiamo combattendo contro i giapponesi, soldato?

Caporale: Con il dovuto rispetto, signore, quei bastardi hanno attaccato Pearl Harbor.

Cole: E perché l'hanno fatto, soldato?

Caporale: Perché odiano gli USA e il nostro stile di vita.

Cole: Hanno attaccato perché gli abbiamo tagliato i rifornimenti di petrolio. Che cosa faremmo noi se un altro paese ci togliesse la benzina?


Filmato "L'Ombra della morte"

La scena si aprirà in Giappone, di fianco ad un cimitero vicino a cui le truppe americane si stanno muovendo.

Militare #2: Sergente, perché i ragazzi ce l'hanno con i Doggies?

Militare #1: Hanno i camion, tonto, mentre tu stai marciando!

Militare #3: Sembrano conciati male.

Militare #4: Sì, è vero. Scuttlebutt dice che andando a sud il gioco si fa molto duro.

Militare #1: Lo scopriremo presto. I ricognitori sono sempre davanti.

Militare #5: Come possiamo fallire, Capitano, se l'Ombra ci fa strada?

Militare #1: E chi cazzo è l'Ombra?

Militare #5: Il tenente Phelps, l'Ombra della morte.

Militare #6: Di chi cazzo stai parlando?

Militare #5: E' un tipo silenzioso, sergente. Non lo senti mai arrivare quel bastardo.

Militare #2: Sei seduto tranquillo che ti fumi una sigaretta e di colpo eccolo lì che ti guarda.

Militare #3: Perché pensi che continuiamo a fare il saluto militare a quel figlio di puttana filo-giapponese? Quello fa il malocchio.

Militare #1: Basta, voi tre. Fa il malocchio! Ma dove sono andati a pescarti= In una palude?


Filmato "Sono io che comando qui, sergente"

Nuovo filmato che si aprirà durante uno scontro, questa volta il campo conteso è il ponte su di un fiume.

Militare: Abbiamo perso la maggior parte delle squadre Shaughnessy e Dunne. Gunny è morto. Il primo plotone è messo ancora peggio. Quel medico o è pazzo o è l'uomo più coraggioso del mondo.

Cole: Possiamo riunirci al Primo e assaltare le Nambu?

Militare: A sinistra è troppo ripido. A destra si deve attraversare un passo con due Nambu in infilata. Potremmo perdere tutti.

Bernard: Prendi una decisione, tenente.

Jack: Leviamoci da questo cazzo di ponte. Presto faranno convergere i mortai sulla nostra posizione. Abbiamo pochi minuti.

Cole: Sono io che comando qui, sergente.

Jack: Tira via i tuoi uomini dal ponte, tenente.

Cole: Qual è la tua unità, sergente?

Jack: Non abbiamo tempo per questo, tenente.

Cole: Qual è la tua unità, sergente?

Jack: 1^ Compagnia 22° Marine, tenente, e vi abbiamo appena salvato il culo guadando il fiume.

Cole: I miei ordini sono di eseguire una ricognizione...

Le parole di Cole verranno fermate da un kamikaze giapponese carico di esplosivo che si lancerà sul ponte facendone saltare in aria un bel pezzo.

Jack: Direi che ora non serve più. Ti restano solo dieci uomini. I miei ordini sono di salvare quello che resta. Muoviamoci.


  • Pagine:
  • «
  • 1
  • 2
  • »


Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143

Warning: include(): Failed opening '/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143