Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-14.php on line 1

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-14.php on line 1

Black Caesar

The Black Caesar
Dipartimento: Narcotici - Divisione di Hollywood | Indizi: 13 | Domande: 7 | 100%:

Ed eccoci all'ennesimo cambio di divisione, siamo passati alla narcotici e saremo compagni di Roy Earle, uomo che abbiamo già ampiamente conosciuto e detestato in passato. Si riuscirà a tirare fuori qualcosa di buono da questa partnership? In attesa di scoprirlo, un nuovo caso si presenterà al nostro giudizio.

Archibald: Phelps, benvenuto alla Narcotici. Questo è il tuo nuovo partner, Roy Earle. Siediti pure. Il tuo trasferimento è avvenuto su richiesta speciale. La squadra ha bisogno di un uomo del tuo talento, figliolo. Abbiamo due negri morti, trovati stamattina in un appartamento in Yucca Street. Numero 6358. Appartamento 5.

Roy: Abbiamo di meglio da fare che perdere tempo con due tossici morti...

Archibald: Ho chiesto la tua opionione, detective? Due morti a causa di morfina proveniente dall'esercito. Questo lo rende un caso della Narcotici. Muovetevi!

Cole: Sì, signore.

La scena si sposterà dalla sala briefing ai corridoi della stazione di polizia.

Cole: E' successo qualcosa fra te e il tenente?

Roy: Puoi dirlo forte. Una volta eravamo partner. Quindi adesso lavori con i grandi, Cole!

Cole: Se lo dici tu, Roy. Pensavo che i grandi lavorassero alla Omicidi.

Roy: Sì, ti piacerebbe... sono stato io a chiedere specificatamente di te, Phelps. Ho dovuto ungere un po' di ingranaggi per farti trasferire alla Narcotici. Che ne dici?

Cole: Il tenente sembra pensare che me la cavo bene.

Roy: Bene? Non fare il modesto com me, Phelps. Stai andando alla grande. Sei la stella del dipartimento. Eroe di guerra e nemico del crimine. Che miscela esplosiva.

Cole: Ti posso assicurare che non sono un eroe di guerra, detective.

Ultimato il filmato otterremo l'obiettivo investiga la scena del crimine e l'indizio scorta di morfina dell'esercito. Saliamo in auto e dirigiamoci sulla scena del crimine, segnalata su Yucca Street. Usciamo dal parcheggio andando a destra, risaliamo lungo Wilcox Boulevard sino al terzo incrocio, Selma Avenue, su cui dovremo girare a destra e al terzo incrocio, Ivar Avenue, andare a sinistra in modo da raggiungere la nostra scena del crimine. Una volta sul posto lasciamo l'auto, saliamo le scale esterne ed entriamo all'interno dell'appartamento numero cinque, l'unico aperto.

Appartamento dei tossici

Cole: Carruthers.

Malcolm: Phelps.

Cole: Sono stato riassegnato alla Narcotici. Cos'abbiamo?

Malcolm: Ce ne sono due stecchiti. Overdose. Morti da un paio di giorni.

Cole: Questa è morfina del governo. Usavamo le stesse fialette a Okinawa.

Roy: Questi tossici negri del cazzo non possono prenderla così pura.

Cole: Conosci questi ragazzi?

Roy: Ne ho sentito parlare. Il più giovane è un trombettista da strapazzo, Cornell Tyree. L'altro è un piccolo spacciatore. Ha cominciato a consumare un po' troppo del suo stesso prodotto e Jack D non l'ha presa bene. Non è nato così brutto. Il nome è Lamont... Tyrone Lamont.

Cole: Allora chi gli ha dato la droga?

Roy: Facile. Chiunque abbia ripulito i moli a San Pedro. Jack Dragna, Mickey Cohen... il traffico è andato all'aria da quando Jimmy Utley ha fatto l'ultima passeggiata a San Quintino.

Cole: Ne parli come se fosse un sistema.

Roy: Era un sistema, ma quei giorni sono passati da tempo.

Cole: Noi dovremmo difendere la legge.

Roy: Ed è quello che facciamo. Ma non possiamo cambiare la gente. La verità è che tutti vogliono sporcarsi un po' le mani ogni tanto. Il nostro lavoro consiste nel mantenere la situazione sotto controllo.

Cole: E' così che la vedi?

Roy: Vedila in qualsiasi altro modo e farai meglio a lasciar perdere la Narcotici.

Malcolm: Possiamo dedicarci al caso? Oggi stesso, magari?

Concluso il filmato aggiungeremo Tyrone Lamont e Cornell Tyree tra le persone coinvolte nel caso. Fatto questo esaminiamo a sinistra il bicchiere di popcorn del Black Caesar ed il portafoglio con la patente di Tyrone e i biglietti della lotteria. Fatto questo passiamo sopra il tavolo per esaminare a destra il foglietto con lo strano disegno (ciliegia, campana, Win). Controlliamo poi a terra, subito dopo il tavolo, le fiale di morfina a terra e passiamo infine in cucina dove troveremo un altro bicchiere dei popcorn del Black Caesar da analizzare a fondo in modo da ruotarlo ed ottenere così l'indizio bicchieri di popcorn con morfina e l'obiettivo indaga al Black Caesar.

Analizzati gli indizi in giro per l'appartamento, avviciniamoci al corpo sulla sedia in modo da notare i buchi nel braccio della vittima con a fianco le due fiale di morfina. Spostiamoci poi sul secondo cadavere e analizziamo il braccio sinistro in modo da notare i buchi e la tasca superiore sinistra della camicia in modo da raccogliere il portafoglio con all'interno la patente di Cornell e un biglietto con una stazione radio che recita "JJ ascolta sempre 275FM". Ultimata l'analisi sulla scena del crimine usciamo dall'appartamento, scendiamo in strada e raggiungiamo il chiosco Black Caesar dall'altra parte della strada, un po' più a sud.

Chiosco Black Caesar

Morgan: Posso aiutarvi?

Cole: Detective Phelps ed Earle. LAPD. Stiamo investigando sulla morte di...

Roy: Molla i popcorn, idiota, prima che sfondiamo la porta!

Il filmato si concluderà di colpo fornendoci il nuovo obiettivo arresta il cuoco. Mettiamoci dunque a correre dietro il cuoco - stendiamolo subito a terra se avremo la fortuna di reagire in modo talmente rapido da averlo a fianco - e seguiamo l'uomo sopra i tetti tagliando verso destra subito dopo il terrazzo con l'ombrellone così da mandarlo a terra con uno scatto. Se continueremo a far correre il cuoco, questo raggiungerà un tetto dove, affiancato da un altro tizio lascerà perdere la fuga e comincerà a muovere i pugni. Arrestato comunque l'uomo, la scena tornerà alle spalle del chiosco con Earle e Phelps pronti ad interrogare il sospetto.

Cole: Come ti chiami?

Fleetwood: Morgan.

Roy: Metà risposta non è una risposta, coglione.

Morgan: Fleetwood Morgan.

Cole: Tienilo d'occhio, Roy, mentre io do un'occhiata in giro.

Roy: Non muovere un muscolo, Fleetwood. Non darmi una scusa per spararti.

Aggiunto Fleetwood Morgan alle persone coinvolte nel caso e ricevuto l'obiettivo interroga Fleetwood Morgan entriamo dentro il chiosco ed analizziamo lo scatolone di cartone a sinistra, vicino il distributore di popcorn aggiornando così l'indizio fiale di morfina e aggiungendo l'indizio morfina da distribuire. Fatto questo andiamo a destra, apriamo la valigetta con la tromba ed analizziamo la sordina in modo approfondito così da rivelare i biglietti della lotteria illegale, che aggiungerà al contempo il luogo Lotteria illegale. Posiamo la sordina e analizziamo a sinistra, sempre dentro la valigetta, il pass per il Blue Room emesso da Jermaine Jones. Conclusa l'analisi, usciamo fuori a interrogare Fleetwood.

Cole: Stiamo indagando sulla morte di due uomini in un appartamento dall'altra parte della strada, Fleetwood. Vogliamo risposte.

Fleetwood: Naturalmente farà del mio meglio, signore.


Domanda: Musicisti deceduti per una overdose di morfina

Cole: Hai venduto della droga a Cornell Tyree e Tyron Lamont?

Fleetwood: No, io vendo... vendo bistecche fritte e fagioli.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Stai mentendo, Fleetwood. Tu sai bene chi è il fornitore.

Fleetwood: Non so nulla di nessuna droga. Io qui mi faccio il culo alla piastra degli hamburger. Può dimostrare il contrario?

Prova: Morfina da distribuire

Cole: Fai gli hamburger e attacchi fiale di morfina sul fondo dei bicchieri di popcorn, Fleetwood. Ora voglio la verità: chi ti fornisce la droga?

Fleetwood: Un fratello di nome Armstrong Edwards. D'accordo, me ne porta un po' quasi tutti i giorni.

Cole: Conosco Armstron, è solo un galoppino. Un pesce piccolo. Per chi lavora, Fleetwood?

Fleetwood: Jermaine Jones.


Domanda: Biglietti della lotteria illegale

Cole: Ti abbiamo in mano per droga e resistenza all'arresto. Parlaci della lotteria illegale se vuoi una mano.

Fleetwood: Ascolti, la lotteria è la tassa che la povera gente paga all'uomo bianco. Capito? Adesso cos'altro vuole sapere?

Interpretazione: Dubbio

Cole: Abbiamo l'indirizzo sui biglietti. Possiamo andare là e dire a tutti che hai cantato, Fleetwood. Possiamo raccontare che li hai traditi e ci hai detto tutto.

Fleetwood: No, no, no, io ho collaborato, OK? Adesso dovete aiutarmi un po' anche voi!

Roy: Fleetwood, parlerò personalmente al giudice in tua difesa.

Cole: Voglio un nome, Fleetwood.

Fleetwood: E' davvero un tipo alla moda. Cappello elegante, bastone da passeggio, lo chiamano Merlon, OK? Il cognome non lo so.


Cole: Ci vediamo alla centrale, Fleetwood.

Fleetwood: Ehi, mi aiuterete, vero?

Roy: Naturalmente, ragazzo. Tu ci hai aiutato, e ci piace sempre ripagare un favore. Puoi assicurarti che Fleetwood abbia una bella cella, Wallis? Con una finestra e un bel cuscino pulito.

Ottenuto l'indizio spacciatore identificato e gli obiettivi indaga da "Ottie's" e rintraccia l'indirizzo di Jermaine Jones raggiungiamo la cabina pubblica di fianco al Black Caeser in modo da contattare gli archivi ed ottenere l'indirizzo del nostro uomoil 5528 di Santa Monica Boulevard. Ultimata la chiamata e ricevuto l'obiettivo cerca all'agenzia di Jones saliamo in auto e settiamo come destinazione l'Agenzia Musicale Jones. Ottenuti i comandi eseguiamo una inversione di marcia e proseguiamo lungo Ivar Avenue fintanto che non dovremo obbligatoriamente girare a destra o sinistra dato che la strada non prosegue avanti. Qui ci troveremo all'incrocio con Santa Monica Avenue - nel frattempo Ivar Avenue si sarà trasformata in Cahuenga Boulevard. Giriamo a sinistra su Santa Monica Avenue e proseguiamo dritti sino alla nostra destinazione.

Parcheggiata l'auto e trovato l'ingresso dell'agenzia risaliamo le scale, entriamo dunque dentro l'edificio ed esaminiamo la buca delle lettere per individuare al 238 l'appartamento di Jones. Ottenuta l'informazione andiamo a sinistra ed entriamo all'interno dell'ufficio del talent scout.

Agenzia Musicale Jones

Jermaine: Ehi! Chi vi ha fatti entrare?

Roy: Jermaine Jones. Non c'è bisogno che ti alzi. Il tuo tirapiedi, Fleetwood Morgan, ci ha detto tutto.

Jermaine: Non ne avevo intenzione. Ora volete dirmi chi diavolo siete?

Cole: LAPD. Vogliamo dare un'occhiata in giro.

Jermaine: Col cazzo, brutti figli di puttana. Avete un mandato?

Roy: No. Ne abbiamo bisogno? Cerca pure, Cole.

Conclusa la discussione raggiungiamo la grossa radio nella stanza, sul lato opposto rispetto alla scrivania di Jermaine. Interagiamo con la radio, aumentiamo il volume in modo da accenere la radio, spostiamo su FM la banda e spostiamo successivamente la sintonizzazione in modo da raggiungere il 275, la tacca stretta prima del 280. Se avremo fatto tutto correttamente, il coperchio della radio si aprirà mostrando svariati oggetti.

Cole: Non stupisce che il suono sia un po' ovattato, Jermaine.

Jermaine: Vernon, Wilt! Venite qui! Fate a pezzi questi due coglioni!

Vernon: Hai sentito il boss.

Concluso il filmato dovremo muovere un po' le mani, bisogna infatti sconfiggere gli scagnozzi di Jones. Non si tratta assolutamente di un compito complesso, i due uomini di Jermaine infatti sono lenti e strafatti, basta decisamente poco per mandarli entrambi a terra.

Roy: Stai fermo, coglione. Pensa di essere dal parrucchiere a farti la manicure. Cole, è meglio che dai un'occhiata a quella radio prima di mettere le manette al nostro amico.

Conclusi i discorsi ed ottenuto l'obiettivo interroga Jermaine Jones, avviciniamoci nuovamente alla radio ed esaminiamo il mazzetto di banconote da 50 dollari, la busta d'erba, la fiala di morfina, il biglietto della lotteria e l'adesivo della Ramez Traslochi che ci fornirà un nuovo obiettivo, scopri l'indirizzo di Ramez e un nuovo luogo traslochi Ramez. Fatto questo, raggiungiamo una seconda radio, molto più piccola e alle spalle di Jermaine. Esaminiamo anche questa in modo da notare un secondo sticker della Ramez e raccolti tutti gli indizi, torniamo da Jermaine ed interroghiamolo.

Cole: Lamont e Tyree sono morti. Il procuratore potrebbe accusarti di complicità in omicidio per aver fornito morfina rubata al governo...

Jermaine: Tyrone e Cornell sono morti?

Roy: Sono su un tavolo all'obitorio mentre il coroner esamina il loro ultimo pasto... popcorn e morfina.

Jermaine: Mi state offrendo un accordo?

Roy: Conosco un giudice che odia i neri. Ti darà 50 anni per i tuoi compari e altri 30 per aver rubato allo Zio Sam. Quando uscirai avrai 110 anni. Pensa quanto sarà cambiato il mondo.

Jermaine: Ho recepito il messaggio. Quanto mi costerà?


Domanda: Scorta di morfina sottratta all'esercito

Cole: Chi ti fornisce la morfina?

Jermaine: Di questo non so nulla.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Allora la pagherai per tutti. Sarai il capro espiatorio di Mickey Cohen.

Jermaine: Nel caso non l'abbiate notato, sono nero. Vedete qualcuno di quei ragazzi ebrei, qui? Io mi prendo la mia fetta. Lenny Fink comanda il gioco.

Cole: Lenny chi?

Roy: Lenny Finkelstein. Il cognato di Mickey.


Domanda: Coinvolgimento di un certo "Ottie"

Cole: Qual'è il coinvolgimento tra la morfina e i biglietti della lotteria illegale?

Jermaine: Non c'è alcun nesso. Stai solo perdendo tempo.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Stai mentendo, Jones. Dimmi di Merlon.

Jermaine: Chi? Non conosco nessuno di nome Merlon.

Prova: Spacciatore identificato

Cole: Fleetwood Morgan testimonierà che tu e Merlon vi state espandendo, dalle scommesse illegali allo spaccio di droga.

Jermaine: OK. Acquisto da questo fratello chiamato Merlon Ottie. E' lui che gestisce la lotteria per quell'ebreo. Fink ha messo su un nuovo giro di droga. Se rivelate che ho parlato, negherò tutto.

Cole: Dicci di Ottie.

Jermaine: Ottie è uno scommettitore incallito. Accetta scommesse sul football, la boxe, i cavalli, la lotteria. Una gallina che attraversa la strada. Quel figlio di puttana scommette su tutto.


Domanda: Collegamento con la Traslochi Ramez

Cole: Cosa ci racconti della Traslochi Ramez?

Jermaine: Ho comprato da loro una radio, ecco tutto.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Quindi quando andremo alla Traslochi Ramez a dire che ci serve una libreria o un armadio speciale per nascondere la nostra droga, saranno più che disponibili.

Roy: E quando aggiungeremo che ci ha mandato il nostro buon amico Jermaine, dicendo che ci sono sconti speciali per l'LAPD...

Jermaine: Voi due siete una gran bella coppia di comici. Adesso che quei coglioni di Gianni e Pinotto sono alla frutta, Hollywood potrebbe apprezzare due patetici culi bianchi come voi.

Roy: Molto bene, Jermaine. Hai dimostrato di avere le palle. Ora sputa l'osso.

Jermaine: Ramez è un "buon" amico di Lenny Fink. Capito cosa intendo?


Roy: Schiaffiamoli tutti dentro.

Jermaine: Abbiamo un accordo, giusto?

Cole: A noi interessa la morfina. Parlerò di te al procuratore. Hai la mia parola.

Concluso l'interrogatorio aggiungeremo Lenny Finkelstein tra le persone coinvolte nel caso, oltre all'indizio Finkestein identificato. Non appena finirà il filmato, raggiungiamo il gamwell e mettiamoci in contatto con l'archivio della polizia in modo tale da ottenere l'indirizzo della Traslochi Ramez e conseguentemente l'obiettivo indaga da Ramez e la persona José Ramez. Ottenute le informazioni saliamo in auto e impostiamo come destinazione il locale della Lotteria illegale, il 1456 di North Bronson Avenue. Da dove ci troviamo proseguiamo dritti lungo la Santa Monica Avenue per cinque incroci girando poi a destra al sesto lungo Bronson Avenue. Giunti a destinazione saliamo le scale sino in cima e parliamo con Ottie.

Lotteria illegale

Cole: Detective Phelps ed Earle. LAPD.

Merlon: Io sono Merlon Ottie. Allibratore con tutte le licenze, detective.

Cole: Quindi i tuoi colleghi non stanno gestendo un sservizio di scommesse illegali? E i biglietti coi numeri che continuiamo a trovare da stamattina non hanno niente a che vedere con te?

Merlon: Io pago il pizzo ai guappi e loro danno la loro fetta all'LAPD. Non potete farmi un cazzo.

Roy: Sei un figlio di puttana loquace, eh? Nessun ti ha mai detto che i criminali devono tenere la bocca chiusa? Ora stai fermo mentre noi guardiamo in giro.

Ultimato il filmato andiamo a sinistra e guardiamo i telefoni sul tavolo, dopodiché spostiamoci a sinistra e raggiungiamo la slot machine rossa per scovare anche qui un vano segreto. Quello che dovremo fare è ottenere la combinazione Ciliegia, Campana e Win, esattamente come visto nello strano disegno che abbiamo trovato nell'appartamento dei tossici. Se uno dei simboli compare nel punto giusto, premiamo il pulsante Hold in modo tale da non far girare più quella ruota. Ottenuta la combinazione si aprirà in basso lo scomparto segreto della slot all'interno della quale dovremo esaminare il biglietto della lotteria, l'adesivo della Traslochi Ramez e le fiale di morfina.

Ultimtata l'analisi degli oggetti, scatterà un breve filmato in cui Ottie tenterà la fuga, facendo comparire al contempo il messaggio arresta Merlon Ottie. Scendiamo rapidamente le scale e tagliamo subito a destra in modo da affiancare il nostro uomo e mandarlo a terra - se non riusciremo qui, potremo farlo dopo restando fuori dal locale o sulla Sunset dove il nostro sospettato deciderà di fermarsi. Fermato Ottie, scatterà il solito filmato pre-interrogatorio.

Merlon: OK, OK. Calmo, figlio di puttana. Mi hai preso.

Roy: Bella bacchetta, Merlon. Peccato che non sei riuscito a sparire.

Merlon: Scherza pure, genio, ma stai attento... è un pezzo antico di grande valore.

Roy: Ma non mi dire? Forse è meglio che ci dai un'occhiata, Cole.

Con in mano il bastone di Ottie e l'obiettivo interroga Marlon Ottie, analizziamo in modo approfondito il bastone in modo da individuare un vano nascosto con all'interno una cambiale di pagamento di José Ramez.

Cole: Vorresti calcolare le probabilità che finirai in prigione per un sacco di tempo, Merlon?

Merlon: Io non vado da nessuna parte. Ho pagato la mia parte, perciò non pensate di fregarmi.


Domanda: Scorta di morfina sottratta all'esercito

Cole: A noi interessa solo la morfina. Vecchie scorte dell'esercito. Di quello cosa ci racconti?

Merlon: Ne ho sentito parlare. Un grande furto su una nave. Non è il mio tipo di lavoro. Preferisco le scommesse.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Tu spacci per conto di Lenny Finkelstein. Sei il fattorino di quei gangster.

Merlon: Non so di che parli. Io spaccio per l'LAPD, figlio di puttana.

Prova: Finkelstein identificato

Roy: Jermaine Jones ti ha indicato come suo fornitore. Dice che sei la puttana di Lenny e che fai tutto quello che ti dice.

Merlon: Io? Quel negro è un uomo morto. Io smercio la roba che mi porta José. José Ramez. Gestivo una lotteria illegale, prima che quei figli di puttana entrassero nel traffico di droga.


Domanda: Cambiale firmata da José Ramez

Cole: Sembra che Ramez ti debba un sacco di soldi.

Merlon: Tutti dobbiamo qualcosa a qualcuno.

Interpretazione: Verità

Cole: Quindi non ha nulla a che fare con il ricavato della morfina?

Merlon: E' un debito di gioco. Gli ebrei si sono impadroniti delle scommesse e mi hanno fottuto. Ora faccio solo quello che mi dicono: le scommesse e la droga. José non è diverso, fa solo la scena del grand'uomo che conta qualcosa.

Cole: Non sei tu quello che vogliamo, Merlon, ma ti portiamo dentro lo stesso. Forse mentre sei in cella ti tornerà in mente qualcosa.

Merlon: Andatevene a fanculo. Non mi incastrerete mai.

Roy: Porta dentro questo coglione. Fate il giro lungo e non siate troppo gentili. Chiaro?

Agente: Sissignore!

Concluso l'interrogatorio saliamo in auto e settiamo come destinazione la Traslochi Ramez al 1710 di North Western Avenue. Da dove ci troviamo effettuiamo un'inversione di marcia e giriamo a destra su Sunset Avenue. Da qui proseguiamo dritti lungo la strada e raggiungeremo la ditta di traslochi in men che non si dica. Una volta giunti sul posto si attiverà un breve filmato a cui seguirà un pesante inseguimento.

Traslochi Ramez

Cole: LAPD. Siamo qui per vedere José Ramez.

Inserviente: A che proposito?

Cole: Domande di routine, signore. Ci può dire dove possiamo trovarlo?

Inserviente: L'avete perso per poco. Era nel furgone che è appena partito.

Roy: Dannazione.

Concluso il filmato ci ritroveremo in auto e con l'obiettivo insegui il camion dei traslochi. Mettiamoci dunque in movimento, raggiungiamo il camion e stiamogli dietro affiancandolo come sempre sulla sinistra in modo da permettere a Roy di sparare ai pneumatici del furgone. Non restiamo dietro al furgone perché presto le porte verranno aperte e un uomo dall'interno comincerà a lanciarci mobili ed tanto altro. Una volta fermato il furgone, scendiamo al solito dall'auto ed arrestiamo tutti. Fato questo scatterà l'ennesimo filmato di fronte all'ingresso della Ramez.

Cole: José Ramez, sei in arresto perché sospettato di spacciare farmaci illegali, per resistenza all'arresto e per danno volontario alle proprietà dell'LAPD.

José: Ehi, piano con le accuse. Io trasporto mobili, non droga. Quello che è successo prima è un semplice incidente. Alcuni mobili si sono slegati...

Roy: Risparmia la storia per il procuratore, chico.

Cole: Tienilo d'occhio, noi andiamo a vedere quello che troviamo dentro.

Ultimato il filmato ci troveremo all'interno del deposito della Ramez. Andiamo subito a sinistra ed esaminiamo il settimo giornale sopra una tavola illuminata. Di fronte a questa si trova un registro, apriamolo e segnaliamo le consegne fatte alla Polar Bear Ice Company e a Merlon Ottie. Conclusa l'analisi del registro, andiamo a sinistra in mezzo ai mobili in modo da raggiungere le scalette di ferro illuminate in fondo. Non si tratta di un labirinto a tutti gli effetti, per quanto esistano piccoli passaggi senza sbocco, ma la strada è pressoché obbligatoria, se poi alziamo leggermente la visuale, noteremo una lunga scia d'acqua che ci indicherà la strada da seguire. Raggiunta la scala in fondo saliamo in cima e mettiamoci ai comandi della gru in modo da spostare le pila di casse posta di fronte l'ingresso della ghiacciaia.

Spostata la cassa sganciamoci dai comandi e andiamo in fondo entrando successivamente nella ghiacciaia. Una volta dentro otterremo il controllo sulla pistola, spariamo dunque qualche colpo al blocco di ghiaccio al centro in modo da distruggerlo e liberare le fiale di morfina al suo interno, fiale che ovviamente dovremo esaminare. Viste le fiale, si attiverà un breve filmato in cui vedremo arrivare un furgone della Polar Bear di fronte alla Ramez. Dopo un tentativo di arresto, José darà un pugno all'agente che lo teneva d'occhio e si infilerà all'interno del magazzino. Ottenuti i comandi entriamo rapidamente nel magazzino e inseguiamo José sparandoglio poi in pieno corpo non appena lo avremo a portata di mano.

Ucciso Ramez e conclusi i filmati otterremo un nuovo obiettivo, cerca alla Polar Bear con luogo annesso, fabbrica di ghiaccio Polar Bear. Saliamo dunque in auto e settiamo come nostra destinazione la fabbrica, dall'altra parte di Hollywood. Fotunatamente per raggiungere il posto non dovremo far altro che uscire su Sunset Boulevard, girare a destra e proseguire sempre dritti seguendo la strada sino alla destinazione.

Fabbrica di ghiaccio Polar Bear

Inserviente: La fabbrica è chiusa. Da anni. Non c'è più molta richiesta di ghiaccio, con tutti quei nuovi stravaganti frigoriferi.

Roy: Risparmiati la storiella. Quanti inservienti portano la rivoltella?

Cole: Un modo come un altro di annunciare la nostra presenza.

Ucciso la guardia armata, Cole e Roy entreranno di forza all'interno della fabbrica.

Cole: Getta la spugna, Finkelstein. Tuo cognato ti troverà un buon avvocato.

Lenny: Mio cognato mi odia. Vieni a prendermi, e riempirò di buchi quel tuo bel vestito.

Concluso il filmato, armi in mano, otterremo l'obiettivo, arresta Lenny Finkelstein. Proseguiamo dunque oltre la porta sparando alla guardia dietro le casse a sinistra, andiamo ancora avanti e facciamo fuoco al nemico dietro il bar. Eliminato l'uomo proseguiamo avanti restando ben riparati dietro il muro e raggiunto il limite, sporgiamoci e facciamo fuoco sul nemico dietro la barricata improvvisata prima e sul secondo nemico dietro il macchinario in fondo a destra. Ucciso anche lui raggiungeremo la ghiacciaia dove troveremo gli ultimi tre obiettivi, gente che si muoverà continuamente dietro i blocchi, proseguiamo dunque a sinistra e cerchiamo di accerchiarli con l'aiuto di Roy.

Eliminati i tre all'interno della ghiacciaia, saliamo al piano superiore per scontrarci con il capo dietro tutta questa storia.

Cole: Sono tutti morti, Finkelstein. Lascia andare l'arma e alza le mani, subito.

Lenny: Alzare le mani? Certo. E poi? Ammetto di aver smerciato la roba e cerco un accordo? Voi mi mandate a San Quintino e appena sono dentro un vecchio amico mi pianta un punteruolo nell'orecchio. No, grazie.

Roy: C'è solo un'altra via d'uscita, idiota.

Concluso il filmato, andiamo a sinistra e raggiungiamo le grosse casse in fondo al secondo piano trovando così le scorte di morfina della SS Coolridge. Esaminato l'interno della cassa, scatterà il filmato conclusivo del caso.

Roy: Questa roba deve valere almeno 100.000 dollari.

Cole: Quindi è stato Finkelstein a rubare dalla nave?

Roy: Così a occhi direi che Lenny l'ha presa dai ladri. Questo è un boccone grosso. Finirà sui giornali, Phelps. Come investigatore anziano, lascia che parli io.

Dopo un breve nero, la scena si sposterà su tenente che valuterà il nostro lavoro nel primo caso della Narcotici.

Archibald: Bene, bene. Chi avrebbe mai detto che il nuovo partner di Roy Earle, scelto da lui in persona, si sarebbe rivelato un investigatore tanto brillante? Ottimo risultato Phelps. Sembra che Lenny Fink distribuisse la morfina addirittua fino a San Francisco. I federali sono contenti e Mickey Cohen ha fatto una figuraccia. Sarò sincero, ragazzo, quei titoli sui giornali mi piacciono un sacco. Finché manterrai la nostra squadra in prima pagina, noi due andremo d'amore e d'accordo.

Si concluderà così il nostro primo caso alla Narcotici, senza ombra di dubbio il dipartimento più complesso da un punto di vista morale. Riuscirà l'eroe Cole Phelps a piegarsi alle meccaniche dettate dalla droga?

Cinque stelle

Ogni caso della storia di L.A. Noire viene valutato dal capo del dipartimento con un voto che può andare da un minimo di una ad un massimo di cinque stelle. Minore sarà il tempo perso e maggiore la precisione nel trovare indizi e fare le domande corrette, migliore sarà la valutazione finale che otterremo. Non esistono tempi specifici o obiettivi minimi, tutto sta nel non compiere errori e nel guidare quanto più correttamente possibile in modo tale da non creare danni alla città, all'auto o alle persone. E' possibile ottenere la valutazione a cinque stelle rigiocando lo stesso caso attraverso l'apposita funzione nel menu alla voce Casi - ovviamente l'opzione sarà attiva solo dopo aver ultimato il caso una prima volta.

Esistono diversi momenti in cui potremo giocarci la massima valutazione in questo caso. Il primo momento sta nell'analisi degli indizi in casa dei tossici, qui è fondamentale lasciare il bicchiere in cucina come ultimo indizio, può essere analizzato prima dei corpi e dei portafogli, ma è importante che bicchieri senza morfina e fiale di morfina vengano analizzati prima. Un altro punto importante è nell'ufficio di Jermaine, dietro l'uomo si trova una piccola radio con sotto un adesivo della Ramez. L'ultimo punto ostico infine è l'ufficio di Ottie dove, oltre alla slot, dovremo guardare a sinistra gli innumerevoli telefoni sopra i tavoli.

Video

Qui di seguito potete visionare il video in formato 720p HD della missione - il video è una guida visiva a quanto bisogna fare durante la missione per concluderla al meglio. Il video mostra il completamento della missione con la tattica ideale per ottenere le cinque stelle come valutazione finale del lavoro, il video pertanto mostrerà tutti i filmati, gli indizi, gli interrogatori e le fasi di guida seguendo le strade migliori da percorrere per raggiungere ogni punto di interesse all'interno del caso.



Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143

Warning: include(): Failed opening '/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143