Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-20.php on line 1

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-20.php on line 1

Un cortese invito

A Polite Invitation
Dipartimento: Investigatore - Procuratore Distrettuale | Indizi: 7 | Domande: 3 | 100%:

Dopo essersi ripreso, Jack cambierà divisa e modo di lavorare. E' evidente che i sistemi gentili non vanno bene e se le risposte sono state date sotto forma di piombo, non resta che ricambiare la cortesia.

Jack: Salve, signorina Lichtmann. Da quanto tempo è seduta lì?

Elsa: Non molto, signor Kelso.

Jack: E' incantevole, principessa. Io invece temo di non avere il mio aspetto migliore. Tutto OK, signorina Lichtmann. Sono grande e grosso. Incasso bene i colpi.

Elsa: La prego, mi chiami Elsa.

Jack: Bene, Elsa, cosa posso fare per lei?

Elsa: Vorrei spiegare perché io...

Jack: So collegare i puntini, Elsa.

Elsa: Cole ha bisogno del suo aiuto, Jack. Il dipartimento di polizia gli ha legato le mani.

Jack: Ascolti, è chiaro che lei è una donna coraggiosa, ma non può combattere le battaglie di Cole al posto suo.

Elsa: Volevo solo scusarmi per...

Jack: Non deve scusarsi, aveva ragione sulla Elysian Fields. Mi dica... che lavoro faceva Lou Buchwalter?

Elsa: Era carpentiere. Costruiva i set per la RKO, la Warner Brothers...

Jack: Lavorava per il cinema? Perfetto. Se non le spiace, Elsa, ora vorrei riposare un po'. Devo collegare molti altri puntini e mi è venuto il mal di testa.

Elsa: Capisco perfettamente, signor... Jack. Spero solo che ci potremo incontrare ancora, in circostanze meno drammatiche.

Jack: Lo spero anch'io, principessa. Mi piacerebbe.

Con Elsa che andrà via, un'altra persona entrerà, l'assistente del procuratore distrettuale.

Leonard: Lei è Kelso?

Jack: Chi vuole saperlo?

Leonard: Petersen. Assistente del procuratore.

Jack: Si trova nell'ufficio sbagliato, Petersen. Questo è un ospedale.

Leonard: Che simpaticone. Lasci che le racconti una storia, Kelso...

Jack: Può farmi solo un riassunto? Ho mal di testa.

Leonard: Lei è un tipo spassoso, Jack.

Jack: Cosa vuole da me, Petersen?

Leonard: Un personaggio pittoresco ha menzionato il suo nome... ha detto che potrebbe sapere qualcosa su...

Jack: Questo è il problema dei personaggi pittoreschi, Petersen. Prima le offrono da bere, poi la invitano a cena, poi la chiamano nel mezzo della notte perché hanno bisogno di un favore. Provi a frequentare dei cittadini onesti... del resto, sono proprio quelli che dovrebbe proteggere.

Leonard: Hai finito, Kelso?

Jack: Per il momento.

Leonard: Voglio candidarmi come procuratore distrettuale, Kelso. L'amministrazione attuale fa schifo.

Jack: E vuole il mio aiuto?

Leonard: Sto cercando un investigatore per il distretto. Avrà pistola, distintivo e 120 dollari al mese.

Jack: Ne faccio 150 al mese adesso.

Leonard: Sto alle costole della Narcotici, Kelso. Quella storia mi farà vincere le elezioni.

Jack: Io ho qualcosa di meglio... che ne dice di Leland Monroe?

Leonard: Il costruttore?

Jack: Pensa che sia caduto dalle scale?

Dopo che la schermata sarà andata a nero, segnale che Kelso racconterà di Monroe e della Elysian a Petersen, ci troveremo nuovamente al controllo di Kelso con l'uomo in piedi e pronto per una nuova avventura. Il nostro primo obiettivo sarà fare una visita a Curtis Benson, il vice presidente della California Fire and Life. Usciamo dall'ospedale e saliamo in auto settando l'appartamento di Benson come destinazione. Dal punto di partenza, proseguiamo su Oakwood Avenue per tre incroci e giriamo a destra al quarto, Mariposa Avenue. Da qui non dovremo far altro che proseguire verso nord, restando sempre su Mariposa andhc dopo l'incrocio con Melrose Avenue e raggiungere la nostra destinazione. Giunti sul posto, controlliamo le buche per individuare al 2 l'appartamento di Benson e bussiamo alla porta dell'uomo.

Appartamento di Curtis Benson

Jack: Ti ricordi di me?

Curtis: Jack, è un piacere rivederti. Mi hai preso in un momento leggermente inopportuno. Possiamo fare un'altra volta?

Jack: Sta' indietro, Curtis. Allontanati dalla porta.

Curtis: Jack, non c'è bisogno di fare così...

Jack: Hai sangue freddo, Curtis, questo devo ammetterlo. Cerchi di farmi ammazzare e poi riesci ancora a essere gentile.

Curtis: Jack, come puoi accusarmi di avere qualcosa a che fare con quell'incidente?

Jack: Voglio sapere tutto di te e Monroe, Curtis. Sputa il rospo o te lo tiro fuori a suon di botte.

Curtis: Leva il culo da casa mia, Jack. Sei licenziato. Chi ti credi di essere? Lascia la città, finché sei ancora in tempo. Non hai idea dei poteri forti contro cui ti stai mettendo.

Jack: Direi che le possibilità di approccio amichevono sono esaurite. Siediti e stai fermo, Curtis. Io do un'occhiata in giro.

Concluso il filmato raggiungiamo il tavolo dietro Curtis dove troveremo, all'interno di una carpetta gialla, i certificati azionari della Suburban Redevelopment Fund. Spostiamoci poi sulla scrivania a sinistra sopra la quale troveremo una polizza di assicurazione. Raccolti i due indizi in casa di Benson, avviciniamoci all'uomo e interroghiamolo.

Jack: Voglio delle risposte, Curtis, perciò ascoltami bene.

Curtis: Per favore, Jack. Io non sono una persona violenta.


Domanda: Movente della truffa

Jack: Non capisco, Curtis. Sei il vicepresidente della compagnia. Perché rischiare tanto?

Curtis: E' una semplice transizione commerciale, caro ragazzo.

Interpretazione: Menzogna

Jack: Stai mentendo, Curtis. E' successo qualcosa alla compagnia, vero? Per questo ti sei fatto corrompere.

Curtis: Corruzione? Ma di che parli? Come puoi accusarmi di arricchirmi alle spalle della compagnia?

Prova: Certificato azionario

Jack: Ho notato che i certificati delle azioni sono a tuo nome, Curtis, non dell'azienda. Cosa hai dato come garanzia?

Curtis: Quei figli di puttana a Sacramento. Non mi hanno voluto eleggere presidente. Mi hanno spedito qui perché pensavano fosse un buco fuori mano, ma si sbagliavano. La capitale dell'ovest sarà Los Angeles, non San Francisco. Questo è il posto in cui bisogna essere nel XX secolo e io avrò la mia fetta, Jack.

Jack: Andrai in prigione, Curtis. Tu e i tuoi soci.

Curtis: Questo lo vedremo, Jack.


Domanda: Suburban Redevelopment

Jack: Parlami della Suburban Redevelopment Fund.

Curtis: Stai parlando del futuro di Los Angeles. Non puoi interferire nei loro piani.

Jack: Informazioni, Curtis.

Curtis: Affaristi che hanno unito le forze per soddisfare la domanda di nuove case.

Interpretazione: Menzogna

Jack: Stai mentendo, Curtis. Quelle sono solo case di paglia destinate a bruciare, e tu le hai assicurate contro gli incendi.

Curtis: E questo come lo dimostri, Jack?

Prova: Polizza di assicurazione

Jack: Rancho Escondido è andato in cenere. La California Fire and Life ha stipulato tutte le polizze.

Curtis: Jack, un'assicurazione al massimo può coprire i costi di ricostruzione. Qui la posta è molto, molto più alta.


Domanda: Liquidazione del caso Buchwalter

Jack: Perché una liquidazione così alta nel caso Buchwalter? Era ovvio che avrebbe attirato l'attenzione.

Curtis: Chi avrebbe potuto prevedere una simile serie di eventi? Elsa Lichtmann, la beneficiaria, rifiuta il denaro, il brillante detective caduto in disgrazia diventa il suo amante e tu, Jack, abbocchi al loro amo.

Jack: Compri legname non trattato per costruire case. Come pensi che possa andare a finire?

Curtis: Il signor Monroe si è fatto un'ottima reputazione come costruttore. Cosa vuoi che ne sappia io dei materiali che utilizza?

Interpretazione: Dubbio

Jack: Dammi quello che voglio o passerò alle maniere forti!

Curtis: E' tutto lì nel fascicolo, se sai dove cercare.


Jack: Molto bravo, Curtis. Forse io non posso incastrarti... ma Phelps può farlo. Avrà molti difetti, ma è uno dei migliori detective che la polizia di Los Angeles abbia mai avuto.

Concluso l'interrogatorio ed ottenuto l'obiettivo indaga alla California Fire and Life potremo andar via da casa di Benson o infagarlo maggiormente aprendo la porta della camera da letto.

Jack: Quanti anni hai, principessa?

Bambina: Sedici, signore.

Jack: Quanti anni hai davvero?

Bambina: ... quasi tredici.

Curtis: Quando diventi vecchio cogli l'amore dovunque si presenti, Jack.

Jack: Amore? Questo non ha niente a che vedere con l'amore, Curtis.

Curtis: Qualcuno potrebbe trovare carine le tue idee romantiche, Jack. Io le trovo molto noiose.

Jack: Sei finito, Curtis.

Curtis: Questo è tutto da vedere, Jack.

Jack: Non ti ho detto del mio nuovo lavoro, Curtis. Investigatore per il procuratore distrettuale.

Curtis: A chi pensi che faccia riferimento l'ufficio del procuratore, Jack?

Jack: Vestiti, te ne devi andare.

Bambina: Non è cattivo. Sale su di me e fa rumori strani per qualche minuto. E' gentile e mi compra delle cose carine.

Jack: Vestiti. Ho detto che te ne vai.

Curtis: Tanto ritornerà.

Ultimato il filmato usciamo dunque dall'appartamento di Curtis e dirigiamoci alla California Fire and Life, al 505 di South Vermont Avenue. Da dove ci troviamo, la strada non è complessa. Torniamo su Mariposa Avenue in direzione sud e raggiunto l'incrocio con Melrose Avenue - riconoscibile dato che l'incrocio non è perfettamente in linea, ma leggermente sfasato, andiamo a sinistra su Melrose e proseguiamo dritti contando gli incroci a destra. Appena raggiungeremo il terzo, Vermont Avenue, giriamo e percorriamo la strada in direzione sud sino agli uffici della compagnia di assicurazioni. Giunti a destinazione scendiamo dall'auto, entriamo nel palazzo e raggiungiamo gli ascensori in fondo alla Hall.

Ultimato il viaggio in ascensore andiamo a destra ed entriamo all'interno dell'ufficio di Kelso dove troveremo la documentazione del caso Buchwalter ancora sul tavolo. Interagiamo con il fascicolo sul caso Buchwalter e segnaliamo con il dito la latitudine e longitudine del lotto nel foglio blu/verde a sinistra (i dati si trovano nell'angolo alto a destra) e la quinta riga del foglietto rosa ottenendo così il dato sul valore dei terreni incrementato. Ultimta l'analisi degli indizi, si attiverà un filmato.

California Fire & Life

Segretaria: C'è un certo detective Phelps della polizia di Los Angeles che vuole vederti.

Jack: Siediti, Cole. Dov'è la tua galoppina? Pur essendo una straniera, è un bocconcino.

Cole: Questi modi da investigatore privato funzionano con qualcuno, Kelso? Non è il tuo stile. Sei sempre stato un po' più diretto...

Jack: Sei stato tu a venire da me, agente.

Cole: Mi avresti aiutato se te l'avessi chiesto, Jack? Una pacca sulle spalle al grido di "Semper Fi"?

Jack: Fanculo, Cole. Sii uomo. Perché hai mandato una donna a fare il lavoro sporco? Sei uno sbirro. Perché vuoi il mio aiuto?

Cole: Ho pensato che un investigatore privato sarebbe stato un po' più discreto.

Jack: Non lo sono più: lavoravo per questa compagnia, finché le tue indagini non mi hanno fatto licenziare.

Cole: Mi dispiace, Jack. Mi dispiace per un sacco di cose.

Jack: E questa sarebbe una scusa, Cole?

Cole: Un debole tentativo, sì. Ascolta, Jack, è un caso di omicidio, e ho bisogno del tuo aiuto per risolverlo.

Jack: E cosa c'entra la Elysian Fields Developments?

Cole: Sono coinvolti in qualche modo. Ogni volta che c'è un incendio in una casa salta fuori uno dei loro volantini.

Jack: E' una truffa. Si fregano i soldi dei veterani, che aspettano mesi per una casa tirata su con lo sputo. Stanno già facendo un mucchio di soldi. Perché arrivare a uccidere?

Cole: Allora mi credi?

Jack: Ecco perché mi hai coinvolto nel caso Buchwalter.

Cole: Ascolta, Jack, mi spiace. Se non vuoi farlo per me, fallo per quei poveracci che stanno morendo o per i soldati che finiscono truffati. Che ne dici, Jack?

Jack: Ti conosco, Cole. Ti stai ancora tormentando per lo Sugar Loaf. Quella medaglia che non pensi di meritare. Ma non capisci. Nessuno si merita una medaglia, il punto è come si reagisce in una situazione estrema. Tu pensi che ti abbiano ceduto i nervi, ma il coraggio non è un rubinetto che puoi aprire o chiudere. Non è permanente, è una cosa fragile, effimera. In ogni uomo coesistono coraggio e vigliaccheria. Fattene una ragione.

Cole: Ti sei tolto un peso?

Jack: Credo di sì.

Cole: Mi aiuterai, Jack?

Jack: Ci sto pensando. Il posto mogliore da cui partire sono gli archivi municipali.

Il filmato si chiuderà a nero per poi riaprirsi di fronte agli Archivi Municipali. Ottenuti i comandi entriamo all'interno dell'edificio e scopriamo dove si trova il catasto grazie alla guardia nella Hall. Ottenuta l'informazione, saliamo la prima rampa di scala, dopodiché andiamo a destra e raggiungiamo gli uffici del catasto. Dopo aver parlato con l'uomo al banco, andiamo a destra e seguiamo l'uomo sino alla libreria contrassegnata con la S. Giunti sul posto interagiamo con i registri, apriamo quello che Jack prenderà e sfogliamo una prima pagina in modo da trovare a destra, primo rigo, la Suburban Redevelopment Fund. Individuata la lista di direttori e azionisti, tocchiamo con il dito l'ultimo nome, Courtney Sheldon.

Ottenuta l'informazione sulla Suburban, dovremo trovare il lotto che si trova alle coordinate 34°, 4', 29'' nord e 118°, 17', 58'' ovest. Per far questo, dovremo raggiungere un macchinario al centro del catasto ed interagire con delle manopole. Spostiamo la manopola di sinistra verso sinistra sino ad ottenere nel riquadro Latitude la cifra 034°, 04', 29''. Fatto questo, dedichiamoci alla manopola Longitude e giriamo anche questa verso sinistra fintanto che il riquadro non segnalerà la posizione 118°, 17', 58''. Raggiunta la destinazione otterremo il numero del lotto desiderato, lotto della Elysian numero 1876988. Ottenuto l'indizio, ci verrà spiegato che per ottenere ciò che ci serve, dovremo fare ancora delle operazioni. Raggiungiamo dunque la calcolatrice e dividiamo 1.876.988 per 90.000 ottenendo così il numero 20, numero che aggiunto di 1 dato che A corrisponde a 0, ci darà il risultato di 21, ossia la lettera U nell'alfabeto inglese.

Individuata la lettera che ci serve, raggiungiamo lo scaffale con la lettera U sopra di esso, interagiamo nuovamente con i registri, spostiamoci nella pagina di destra e tocchiamo con il dito la terza riga, 1876988 registrata al nome di Randall Jones ottenendo così il valore del terreno nudo, senza casa. Raccolta l'informazione, verremo raggiunti nuovamente dai tre scagnozzi di Monroe, che per non sbagliare, questa volta decideranno di usare da subito le armi da fuoco.

Scagnozzo #1: Sai perché ho speso tanto per la Cadillac? Il baule capiente.

Jack: Ragazzi, in guerra si impara una cosa: si comincia a parlare solo quando il fumo si dirada.

Concluso il filmato, sporgiamoci a sinistra e facciamo secco il primo dei tre scagnozzi che si ripara dietro il carrello dei libri. Ucciso il primo, spostiamoci a destra e facciamo fuoco sul quarto uomo che il terzetto si sarà portato dietro, dopodiché ripariamoci dietro la libreria contrassegnata con la N ed eliminiamo l'uomo posto all'ingresso del catasto. Ucciso il terzo, far fuori il quarto sarà uno scherzetto, basta raggiungere l'ingresso del catasto, sporgerci a sinistra e far fuoco sull'uomo. Uccisi i quattro uomini di Monroe, la schermo andrà a nero per riaprisi successivamente mostrando Jack raggiungere Courtney sulle scale dell'università.

Jack: Dobbiamo parlare, Courtney.

Courtney: Va bene, Jack. Non c'era bisogno che ti prendessi la briga di venire sin qui.

Jack: E' importante, Courtney.

Courtney: Come posso aiutarti?

Jack: Parlami della Suburban Redevelopment Fund. Non prendermi per il culo, Courtney.

Courtney: Jack, lo giuro, non so di cosa stai parlando.

Jack: Com'è che il tuo nome compare come investitore nella Suburban Redevelopment Fund?

Courtney: Cosa vai farneticando?

Jack: Sono andato agli archivi municipali per verificare le carte di un'impresa edile chiamata Elysian Fields Developments, finanziata dalla Suburban Redevelopment Fund.

Courtney: Davvero, Jack, non ho idea. Cosa stai dicendo?

Jack: C'è il tuo nome sulla lista, Courtney. Insieme a una cricca piuttosto interessante. Il sindaco, il procuratore distrettuale, qualche sbirro corrotto e il tuo amico, il dottor Harlan Fontaine.

Courtney: Il dottor Fontaine?

Jack: Parla, Courtney. Voglio sapere tutto. Fontaine e tutto il resto.

Courtney: Fontaine ha preso la nostra morfina. Senti, Jack, lo so che avevi detto di sbarazzarcene. Ma va tutto bene, per una volta ho fatto la cosa giusta. Lui ha reinvestito il denaro per noi. E' tutto. Ecco cosa succede. Stanno costruendo case per i veterani, Jack. Ho trasformato un errore in una cosa buona. Una cosa che aiuterà i ragazzi...

Jack: Courtney, stanno costruendo case di cartapesta, e le bruceranno per prendere i soldi dell'assicurazione. Probabilmente quei poveri diavoli si ritroveranno senza un soldo.

Courtney: Ti prego, Jack, dimmi che non è così. Harlan è un dottore, un brav'uomo. Aiuta un sacco di persone.

Jack: Sta aiutando solo se stesso, Courtney, e tu sarai il capro espiatorio.

Ultimato il filmato si andrà nuovamente a nero per ritrovarci subito dopo nel corridoio d'ingresso dell'appartamento di Kelso con il dottor Harlan Fontaine aggiunto alle persone coinvolte nel caso e un nuovo obiettivo, rispondere al telefono. Entriamo dunque dentro casa rapidamente e raggiungiamo il telefono per fare una chiaccherata con Leland Monroe.

Appartamento di Kelso

Leland: Jack Kelso?

Jack: Chi vuole saperlo?

Leland: Leland Monroe.

Jack: Mi chiedevo quando si sarebbe deciso a chiamare.

Leland: Mi piacerebbe incontrarla, signor Kelso.

Jack: Ne sono certo, signor Monroe, ma tengo abbastanza alla pelle da non condividere questo suo desiderio. Perché non mi manda qualcun altro dei suoi ragazzi, così ci facciamo una bella tazza di tè?

Leland: Capisce che posso fare di lei un uomo molto ricco, vero, signor Kelso?

Jack: Più di 220 $ al mese?

Leland: Lei è molto spiritoso, Kelso. Decisamente di più.

Jack: Temo che sarò costretto a rifiutare, signor Monroe.

Leland: Sta cercando di contrattare con me, Jack?

Jack: Potrebbe darsi.

Leland: Passi da me alle 9, al 5264 di Santa Monica Boulevard. Verrà?

Jack: Forse. Buona notte, signor Monroe.

Ottenuti i comandi al termine del filmato, aggiungeremo Leland Monroe tra le persone coinvolte nel caso, la casa di Leland Monroe tra i luoghi e riceveremo come obiettivo quello di incontrare Monroe. Saliamo dunque in auto e dirigiamoci al 5264 di Santa Monica Boulevard. Dal parcheggio dove ci troviamo usciamo a destra e al primo incrocio, giriamo a destra immettendoci così su El Centro Avenue. Da qui proseguiamo sino all'incrocio con Santa Monica Boulevard - il quinto incrocio senza considerare le piccole vie. Giunti su Santa Monica, giriamo a sinistra e proseguiamo dritti sino alla strada piccola a sinistra tutta curve, praticamente l'ultima via che incrocia Santa Monica a sinistra. Una volta giunti a destinazione, si attiverà automaticamente un nuovo filmato.

Casa di Leland Monroe

Il filmato si aprirà dietro la tenuta di Monroe mostrando Jack e i suoi commilitorni armati e pronti ad attaccare l'esercito del costruttore.

Jack: Ragazzi, apprezzo molto il vostro aiuto. Ma parleremo dopo dei vecchi tempi; adesso voglio il minimo rumore e nessun prigioniero.

Hipolito: Nessun prigioniero? Questa non è Peleliu, Jack.

Jack: Questi bastardi stanno truffando i veterani. E' così che lavorano.

Commilitone: Va bene, Jack, la pensiamo tutti come te. Solo, la cosa non ha preso la piega che ci immaginavamo.

Jack: Muoviamoci. Squadre di due uomini. State pronti.

Ultimato il filmato restiamo dietro la siepe, aspettiamo che il nemico in mezzo alle siepi si renda visibile e spariamogli in modo da mandarlo stecchito a terra. Colpito il primo, nel giardino compariranno molti altri nemici, sganciamoci dunque dalla copertura e proseguiamo avanti restando vicini alle siepi basse a sinistra o dietro i vasi di cemento a destra. A seconda della strada che faremo i nemici cambieranno posizione, inoltre i nostri compagni saranno decisamente attivi ed abili, capaci da soli di mandare praticamente a terra tutti i nemici che troveremo in giro per i giardini. Aprendoci dunque la strada raggiungiamo il colonnato prima ed il piccolo chiostro subido dopo dove, a destra, troveremo la porta per entrare in casa.

Ripulito dunque completamente il giardino raggiungiamo la porta ed entriamo all'interno della villa eliminando rapidamente i due nemici all'interno della sala. Elimiati i due superiamo le doppie porte ed uccidiamo il terzo uomo, all'interno della sala da gioco. Superiamo un'altra porta e si attiverà un breve filmato.

Jack: Una ragazza carina come te non dovrebbe maneggiare una pistola così grossa.

Marguerite: So come usarla, signore.

Jack: Ne sono certo. Che ne didi di puntarla di là, in direzione di Hollywood, invece che contro di me, principessa?

Marguerite: Sei un tipo sveglio.

Jack: Di solito non sparo alle donne, principessa. Che ne dici di mettere giù il cannone?

Jack si avvicinerà ancor di più alla segretaria di Monroe che per tutta risposta sparerà colpendo l'uomo al braccio. Una volta colpito, Jack stenderà la donna con un pugno in faccia.

Jack: Non pensavo che ne avessi il fegato, tesoro. Non sono mai stato molto bravo a capire le donne.

Concluso il filmato apriamo la porta di fronte a noi e la successiva girandoci subito dopo a sinistra per far fuori un paio di uomini armati di Monroe. Uccisi i due, risaliamo le scale e facciamo fuori altri due uomini. Una volta in cima alle scale, andiamo a destra, entriamo nel bagno in fondo e da qui superiamo la porta raggiungendo così lo studio di Leland Monroe.

Leland: Jack Kelso.

Per tutta risposta, Jack sparerà un colpo dritto alla coscia di Leland mandandolo a terra.

Jack: Questa è la mia offerta iniziale.

Leland: Brutto figlio di puttana! Come sei entrato qui? Sto morendo dissanguato... chiama un dottore!

Jack: Pensavo di essere stato invitato, Monroe. I tuoi ragazzi lì fuori, mi stavano aspettando di sicuro.

Jack si avvicinerà nuovamente a Monroe e calcerà la ferita di Leland.

Jack: Questa è la mia seconda offerta.

Leland: Sadico bastardo... cosa vuoi?

Jack: Darò un'occhiata in giro, Monroe. Poi voglio sapere tutto di te, del sindaco e di quelle case di cartapesta che stai costruendo.

Ottenuti i comandi e l'obiettivo cerca indizi nell'ufficio di Leland Monroe, raggiungiamo il mobile dietro la scrivania e leggiamo l'undicesimo giornale, dopodiché esaminiamo la foto di fianco al giornale e la carpetta sopra la scrivania con i nomi delle famiglie che hanno venduto o rifiutato l'offerta della Elysian. Fatto questo, apriamo la cassaforte a sinistra e raccogliamo al suo interno il libro paga con i nomi di Roy Earle, del sindaco, del capo della polizia, del procuratore distrettuale e molti altri, i certificati azionari della Suburban Redevelopment Fund in bianco e la carpetta con all'interno i dettagli sulla fedina penale del dottor Harlan Fontaine. Conclusa l'analisi degli inidizi, partirà un nuovo filmato.

Leland: Ormai è troppo tardi, Kelso. Ci sono troppi soldi in ballo.

Jack: Tutti gli imperi hanno un inizio e una fine, Monroe. Chiedi all'imperatore del Giappone.

Leland: Cazzo, abbi un po' di pietà.

Jack: Centralino, passami Phelps, Incendi Dolosi. Sì, Biggs, sono Jack. Sono da Monroe, è in vena di parlare. Se vi sbrigate potreste tirargli fuori qualcosa prima che muoia dissanguato. Elsa? Dove?

Leland: Grazie a Dio...

Jack: Fontaine... morto... un ex-paziente...

Leland: Quindi quel cazzo di svalvolato è tornato per una visita.

Jack: E' Monroe, sta delirando.

Leland: Se vuoi informazioni, succhiacazzi, devi chiamare un medico.

Jack: Devo andare, Herschel. Monroe sta ricominciando a negoziare. Vuoi la mia ultima offerta, Leland? Dimmi come posso trovare il tizio che ha preso Elsa!

Leland: E' quel pazzo. Faceva tutto quello che gli diceva Fontaine. Il dottore aveva una specie di potere su di lui. Ha appiccato lui gli incendi poi ha perso il controllo.

Jack: Un nome, Monroe.

Leland: Non ce l'ho, un nome. Lavorava come disinfestatore... chiama un cazzo di dottore! Kelso, brutto figlio di troia. Chiamami un dottore!

Si conclude così il secondo caso nei panni di Jack Kelso, il penultimo della storia di L.A. Noire. Il primo colpevole è stato preso, un altro sembra essersi tolto da solo fuori dai giochi, ma la situazione non sembra essere girata per il meglio. Dov'è finita Elsa? E chi ha ucciso Fontaine?

Cinque stelle

Ogni caso della storia di L.A. Noire viene valutato dal capo del dipartimento con un voto che può andare da un minimo di una ad un massimo di cinque stelle. Minore sarà il tempo perso e maggiore la precisione nel trovare indizi e fare le domande corrette, migliore sarà la valutazione finale che otterremo. Non esistono tempi specifici o obiettivi minimi, tutto sta nel non compiere errori e nel guidare quanto più correttamente possibile in modo tale da non creare danni alla città, all'auto o alle persone. E' possibile ottenere la valutazione a cinque stelle rigiocando lo stesso caso attraverso l'apposita funzione nel menu alla voce Casi - ovviamente l'opzione sarà attiva solo dopo aver ultimato il caso una prima volta.

Indizi da raccogliere e interrogatori da eseguire continuano a diminuire e rendersi talmente visibili che non vederli è decisamente complesso. Tutto ciò che dovremo prendere sta all'interno dei due appartamenti che dovremo visitare, quello di Curtis e quello di Monroe e nell'ufficio di Jack. L'interrogatorio poi sarà semplice, abbiamo tutte le prove per smentire qualsiasi affermazione di Benson.

Video

Qui di seguito potete visionare il video in formato 720p HD della missione - il video è una guida visiva a quanto bisogna fare durante la missione per concluderla al meglio. Il video mostra il completamento della missione con la tattica ideale per ottenere le cinque stelle come valutazione finale del lavoro, il video pertanto mostrerà tutti i filmati, gli indizi, gli interrogatori e le fasi di guida seguendo le strade migliori da percorrere per raggiungere ogni punto di interesse all'interno del caso.



Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143

Warning: include(): Failed opening '/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143