Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-15.php on line 1

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-15.php on line 1

La trappola

The Set Up
Dipartimento: Narcotici - Divisione di Hollywood | Indizi: 11 | Domande: 3 | 100%:

Da una serata dedita al pur ed assoluto divertimento, ci ritroveremo invischiati in un caso fatto di menzogne, inganni e sotterfugi. Tutto sarà dettato dal caso ed il caso si diverte a giocare con il giovane Phelps.

American Legion Boxing Stadium

Roy: Ti piace il ring, Phelps?

Cole: Ho fatto un po' di boxe nei marine. E' un'esperienza che rende umili.

Dal parcheggio, la scena si sposterà all'interno dello stadio con Cole e Roy che andranno verso il ring.

Venditore: Ti faccio un sandwich, amico? Manzo e insalata di uova, 12 centesimi. Mortadella, prosciutto e formaggio, 10.

Roy : E' roba da fessi. Questo incontro, però, ti piacerà. Un audace inglese sta per essere pestato da un negro di belle speranze...

Cole: Sembri abbastanza sicuro del risultato.

Roy: Puoi dirlo. Ho messo 50 dollari sul ragazzo nero. Sediamoci accanto al ring.

La scena si sposterà sul ring. Siamo al terzo round e sugli spalti ci sono visi a noi già noti. Il ragazzo inglese sta incassando, ma improvvisamente cambia guardia e passa all'attacco mandando subito dopo l'avversario a tappeto. Intorno e sul ring cominciano a volare oggetti e il pugile fuggirà via. La scena si riaprirà sul corridoio dei camerini.

Roy: Quel figlio di puttana di Hammond è corso in camerino! Andiamo a vedere cosa succede.

Carlo: Avanti, Albert! Vieni fuori di lì, subito!

Ottenuti i comandi riceveremo l'obiettivo indaga negli spogliatoi. Prima però avviciniamoci alle due persone di fronte la porta.

Cole: Cosa sta succedendo?

Carlo: Quel figlio di puttana di Hammond ha bloccato la porta.

Cole: E lei chi è?

Carlo: Carlo Arquero. Sono il suo manager.

Allenatore: E io l'allenatore.

Cole: Un atteggiamento strano nei confronti di un atleta vittorioso.

Carlo: Vittorioso? Avevamo un accordo, un cazzo di accordo!

Roy: Quel bastardo d'un inglese era stato pagato per farsi una dormita. Ha fregato tutti.

Cole: E tu ci hai perso dei soldi?

Roy: Puoi dirlo forte. E con me altre 200 persone.

Cole: State lontani.

A questo punto Cole sfonderà la porta degli spogliatoi notando che il pugile che l'è data a gambe.

Roy: E' uscito dalla finestra. Farò emettere un ordine di cattura.

Cole: E perché mai? Hai vinto regolarmente.

Roy: Per impedire che lo facciano fuori. L'hanno pagato per perdere. Su questo incontro giravano molti soldi.

Cole: Siamo qui per investigare sul racket delle scommesse o perché tu hai perso la tua?

Roy: Molto divertente. Guarda un po' se riesci a trovare qualcosa.

Concluso il filmato aggiungeremo Carlo Arquero ed Albert Hammond tra le persone coinvolte nel caso, oltre ad avere come obiettivo principale trova Albert Hammond. Ottenuti i comandi analizziamo l'ottavo giornale sopra i lettini, dopodiché raggiungiamo l'armadietto di Hammond ed apriamo notando così al suo interno le quote dell'allibratore. Ottenuto l'obiettivo rintraccia il numero di telefono attraverso l'archivio, usciamo dagli spogliatoi dirigendoci verso il telefono. A metà strada però verremo fermati da un filmato.

Mickey: Sarà meglio che trovi quel ciucciacazzi e me lo porti.

Carlo: Sono desolato, Mickey. Mi aveva garantito che sarebbe andato giù...

Mickey: E io ti garantisco che sarai cibo per i pesci se non mi porterai... Roy. Anche tu sei rimasto fregato?

Roy: Mickey. Sembra di sì.

Mickey: Non preoccuparti. I miei ragazzi lo stanno cercando.

Cole: Beh, farà meglio a richiamarli. Questo è un affare della polizia, adesso. Se succede qualcosa a Hammond testimonierà che lei l'ha minacciato.

Mickey: Chi è il segugio? Un tipo vivace, eh?

Roy: Cole Phelps. Mickey Cohen.

Cole: So chi è, Roy. Ho incontrato suo cognato.

Ultimato il filmato proseguiamo sino al telefono e mettiamoci in contatto con gli archivi in modo da ottenere l'indirizzo corrispondente al numero di telefono trovato nell'armadietto di Hammond. Ottenuto l'obiettivo indaga all'Hotel El Mar torniamo in auto e dirigiamoci al 6294 di Leland Way. Da dove ci troviamo usciamo in strada a sinistra, giriamo dunque a destra sul Selma Avenue e successivamente a sinistra su Vine Street, il terzo incrocio. Giunti a destinazione, parliamo con l'uomo al banco che ci fornirà il registro delle camere.

Hotel El Mar

Cole: LAPD. Siamo alla ricerca di un certo Albert Hammond.

Proprietario El Mar: Qui non c'è nessuno con quel nome.

Roy: Sicuro?

Proprietario El Mar: Certo che sono sicuro. Questo non è il posto dove la gente usa il suo vero nome. Guardate il registro se non ci credete.

Ultimato il filmato apriamo il registro dell'Hotel El Mar andiamo alla seconda pagina ed evidenziamo la quarta riga, Winston Churchill registrato alla camera 207. Ottenuta l'informazione saliamo le scale a destra ed entriamo nella camera di fronte alla fine delle scale, la 207 per l'appunto. Una volta dentro la camera, esaminiamo il telegramma a terra, di fronte la finestra, il biglietto del cinema strappato e la scatola di cioccolatini sopra la cassettiera. Fatto questo passiamo al tavolo ed esaminiamo il magazine che ci fornirà l'indizio coupon preso da una rivista, l'obiettivo indaga all'indirizzo di Candy Edwards ed infine una nuova persona, Candy Edwards. Controlliamo poi dietro il tavolo notando così la lattina di fagioli ancora calda.

Visti i fagioli, esaminiamo sul comodino di fianco al letto il foglio con i pagamenti dell'allibratore. Fatto questo avremo ultimato l'analisi, usciamo dunque dalla camera prima e dall'hotel successivamente impostando come destinazione l'indirizzo di Candy Edwards, il 6116 di Fountain Avenue. Per raggiungere la destinazione giriamo a sinistra al primo incrocio immettendoci così su Vine Street. Da qui superiamo due incroci e curviamo a sinistra al terzo, su Fountain Avenue. Giunti a destinazione aggiorneremo l'indirizzo di Candy Edwards in Motel Aleve. Fatto questo entriamo subito dopo nella reception per ottenere dettagli sulla camera di Candy.

Motel Aleve

Cole: LAPD, signora. Stiamo cercando Candy Edwards.

Receptionist: Appartamento 7. Prendete le scale esterne nel parcheggio e una volta in cima girate a sinistra. Siete amici del signore italiano?

Cole: Un italiano?

Receptionist: Sì. Un tipo viscido. Ha detto di chiamarsi Carlo. Non mi piaceva il suo aspetto, ma Candy ha degli amici strani.

Ottenuta l'informazione risaliamo le scale esterne, giriamo a sinistra ed entriamo subito dopo all'interno dell'appartamento sette. Una volta dentro dovremo vedercela con Carlo, il manager del nostro pugile. Fortunatamente l'uomo non sarà particolarmente abile, schiviamo dunque sempre in modo da utilizzare i contrattacchi per stendere Carlo. Fatto questo esaminiamo il suo corpo, svenuto ma ancora in vita, in modo da vedere nella tasca interna sinistra un coltello a serramanico e in quella a destra il taccuino con dentro scritti i nomi di sei allibratori. Visto l'interno della giacca, raggiungiamo il letto in modo da esaminare la valigia per poi passare alla cassettiera dove troveremo un biglietto dell'autobus sola andata da Los Angeles a Akron ed una cartolina del Cunard Ascania.

Conclusa l'analisi degli indizi all'interno dell'appartamento, si attiverà un filmato in cui Candy Edwards si rimetterà in sesto. Diamole una mano a mettersi in piedi ottenendo così l'obiettivo interroga Candy Edwards.

Cole: Si sieda, signorina Edwards. Abbiamo qualche domanda per lei.

Candy: Ascolti, non ho fatto niente di male.

Roy: Mai nella vita? Faccio fatica a crederlo.

Cole: Ora può rispondere a qualche domanda, signorina Edwards?

Candy: Certo. Ne ho passate di peggio. Mi riprenderà in un minuto.


Domanda: Nascondiglio di Hammond

Cole: Stiamo cercando di rintracciare Albert Hammond. Abbiamo ragione di credere che sia in pericolo. Sa dove si trova?

Candy: No, non lo so. Ho chiuso con Albert. Non lo vedo da un po'.

Interpretazione: Menzonga

Cole: Sta mentendo, Candy. Lei era nella sua camera d'albergo. Lui è passato dopo l'incontro e non l'ha trovata. Cos'è successo?

Candy: Non può dimostrare che ero in camera sua.

Prova: Coupon preso da una rivista

Cole: Come pensa che l'abbiamo trovata, Candy? Ha scritto il suo nome e indirizzo su un coupon.

Candy: Ascolta, Albert doveva perdere. Ci avremmo tutti guadagnato un po'. Ma lui era troppo testardo, diceva che l'orgoglio era tutto quello che gli restava. Per questo gli ho detto di arrangiarsi. D'ora in poi sarà l'orgoglio a tenergli caldo il letto.

Cole: Quindi l'ha lasciato prima del combattimento?

Candy: Sì. Dov'è il problema? Non gli ho portato via niente.


Domanda: Lista di quote recuperate

Cole: Le dicono niente i nomi Harry, Mervin e Ray?

Candy: Potrebbero essere chiunque. Come diavolo faccio a saperlo?

Interpretazione: Menzogna

Cole: Sono degli allibratori, non è vero? Dica la verità.

Candy: E come faccio a saperlo?

Prova: Pagamenti dell'allibratore

Cole: Albert ha segnato tutte le sue vincite su un taccuino in camera. Abbiamo trovato le quote nel suo armadietto. Chi ha le ricevute delle scommesse?

Candy: Quel figlio di puttana di Albert. Tutti pensavano fose stupido, me compresa, e invece ho fregato tutti.


Domanda: Progetto di lasciare la città

Cole: Sta lasciando la città, signorina Edwards?

Candy: Sì, torno a casa.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Albert andrà a casa via nave non appena avrà incassato la sua vincita. So che lei vuole incontrarlo.

Candy: Albert non incasserà un bel niente. Sarà fortunato se riuscirà a lasciare la città tutto d'un pezzo.

Cole: E lei come farà a cavarsela? Loro già credono che sia coinvolta.

Roy: Diavolo, io ne sono certo.

Candy: Tu puoi pensare quello che ti pare. Correrò il rischio. Ho qualche affare da sbrigare, dopodiché dirò "adios" a questa topaia.


Cole: Vuole sporgere denuncia contro Arquero?

Candy: Basta che lo portiate via di qui. E' tutto quello che chiedo.

Roy: Carlo, sei un buffone. Vattene e butta via quel coltellino svizzero. Se me lo sventoli davanti di nuovo ti sopprimo, come fossi un cane.

Carlo: Quella puttana sa dov'è andato Hammond. Sa dove sono i miei soldi.

Roy: Anche i miei, se è per quello. Me ne occupo io.

Cole: Buona fortuna, signorina Edwards. Spero che riesca a cavarsela.

Candy: Grazie. E' molto gentile a dire così.

Fuori dalla stanza e con la porta chiusa alle nostre spalle, Roy si lascerà andare a qualche considerazione.

Roy: Ci sono dei tipacci che vogliono far male a Candy, eppure lei non è andata dritta alla stazione. Secondo me, segue la grana. Io dico di pedinarla, vedere dove va.

La scena andrà a nero per riaprirsi sempre al Motel la mattina dopo.

Roy: Stalle addosso. Non fartela sfuggire, ma non lasciare che ti veda. Io ti seguo con la macchina.

Ultimato il filmato entreremo automaticamente in incognito, aspettiamo che Candy ci passi davanti e superi il muretto di divisione del Motel oltre la piscina. Fatto questo sganciamoci dall'incognito e raggiungiamo il muretto nascondendoci dietro di esso. Tenendo la telecamera alta controlliamo che Candy giunga sul marciapiede e si diriga successivamente a destra. A questo punto sganciamoci dalla copertura e ripariamoci dietro la staccionata in legno. Restiamo riparati dietro la staccionata fintanto che Candy supererà il lustra scarpe, dopodiché facciamo uno scatto avanti e mettiamoci in incognito ottenendo anche una bella lucidata. Restiamo in posizione controllando il nostro obiettivo ed aspettiamo che raggiunga l'edificio in fondo. A questo punto scendiamo dalla poltrona del lustrascarpe e andiamo a ripararci di corsa prima dietro il furgone e successivamente dietro l'edificio a destra.

Restiamo dietro l'edificio fintanto che Candy andrà a destra e in questo momento sganciamoci dalla copertura, proseguiamo avanti ed interagiamo con la vetrina del negozio ad angolo in modo tale da andare in incognito. Aspettiamo che Candy completi il giro della piazza e sganciamoci subito dopo restando coperti dall'edificio all'angolo. Aspettiamo qui che la nostra donna attraversi la strada infilandosi nel vicolo e seguiamola subito dopo utilizzando bidoni, steccati e veicoli come copertura sino al parcheggio. Non appena Candy avrà svoltato, ripariamoci prima dietro l'edificio e poi dietro la casupola in legno e da qui controlliamo la donna fino in fondo al vicolo. Non appena svolterà, scattiamo in avanti e una volta in fondo ripariamoci sul muro di destra e sbirciamo notando così Candy che entrerà dentro un negozio.

In questa missione è presente anche l'obiettivo/trofeo "L'alce" che per essere ottenuto richiede di pedinare Candy Edwards senza mai utilizzare le coperture o la fase in incognito - ad eccezione della prima che è ovviamente automatica. Per ottenere l'obiettivo dunque è sufficente distanziare di molto il nostro obiettivo e scattare in avanti solo quando la donna cambia strada.

Roy: Allibratori?

Cole: Sì. Sorpresa, sorpresa.

Ultimato il filmato usciamo dall'auto di Roy ed entriamo all'interno del negozio così da indagare al Thrifty Liquor.

Ufficio dell'allibratore - Thrifty Liquor

Cole: Una bionda è entrata poco fa...

Allibratore: E' uscita dal retro. Diceva che la stavano seguendo.

Cole: Quanto ha vinto?

Allibratore: 3.600 dollari. Mi ha ripulito.

Cole: L'incontro tra Hammond e Kid Galahad?

Allibratore: Esatto. Non mi lamento, ci abbiamo tutti guadagnato un sacco di soldi. Hanno puntato tutti su Galahad, ma Hammond l'ha sbattuto giù come un sacco.

Cole: Quindi ha preso i soldi ed è subito uscita dal retro?

Allibratore: No. Ha fatto una telefonata laggiù, ha scritto qualcosa su un foglio e se n'è andata.

Ottenuti i comandi raggiungiamo il telefono ed interagiamo con il taccuino dell'allibratore sotto di esso in modo da fare il trucco della matita tirando così fuori il messaggio. Ottenuto l'indizio riceveremo anche un nuovo obiettivo, indagare all'Examiner Drugstore. Usciamo rapidamente dal negozio, saliamo in auto e dirigiamoci al 1487 di Ivar Avenue, dove si trova l'Examiner Drugstore. Da dove ci troviamo sarà sufficente proseguire dritti per quattro incroci girando a destra al quinto, all'incrocio con Cahuenga Boulevard. Da qui proseguiamo dritto e raggiungeremo senza problemi la nostra destinazione.

Ufficio dell'allibratore - Examiner Drugstore

Cole: Detective Phelps ed Earle, LAPD.

Roy: Rilassati, Cole. E' entrata una bionda poco fa, Mervin?

Mervin: Certo. Sto per chiudere, infatti. Mi ha ripulito per bene. 4.000 e rotti.

Cole: Da quanto tempo è andata via?

Mervin: Forse cinque minuti. Ha chiamato un taxi. Ha chiesto il numero, le ho detto che lo poteva trovare lì, vicino al telefono.

Ottenuti i comandi raggiungiamo il telefono e raccogliamo sopra la radio a fianco il biglietto da visita della Yellow Cab. Ottenuto l'obiettivo trova il taxi Yellow Cab, interagiamo con il telefono in modo tale da ottenere il numero del taxi usato da Candy. Ottenuta l'informazione, torniamo a parlare con Mervin.

Cole: Hai idea di chi sia questo Ray?

Mervin: Sugar Ray?

Roy: Non ora, Mervin. Cole non ha molto senso dell'umorismo neppure quando gli gira bene.

Mervin: Ray ha un posto sulla North Cherokee Avenue, appena a sud della Hollywood Boulevard.

Con il nuovo indirizzo in mano, usciamo dal locale di Mervin, torniamo in auto e settiamo come destinazione il Ray's Bookmakers, al 1662 di North Cherokee Avenue.Una volta in moto proseguiamo dritti lungo Ivar Avenue per due incroci e giriamo a sinistra al terzo, su Selma Avenue. Da qui proseguiamo dritti sino a Cherokee Avenue, la settima strada che ci comparirà a destra. Giunti a destinazione però non dovremo scendere, troveremo infatti il taxi di Candy parcheggiato di fronte al negozio. Accodiamoci ed aspettiamo che la donna esca dall'ufficio del terzo allibratore.

Ufficio dell'allibratore

Cole: Ecco il taxi, è lì che aspetta. Lei non c'è. Non avvicinarti troppo.

Cole: Dev'essere dentro.

Ottenuto l'obiettivo segui il taxi Yellow Cab 179 non dovremo far altro che star dietro il taxi che sta trasportando Candy. Il giro, decisamente lungo, si concluderà su Las Palmas Avenue, distante non più di centro metri da dove siamo partiti. Assicuriamoci durante tutto l'inseguimento di non attivare mai la sirena, di non avvicinarci troppo e soprattutto evitiamo di fare incidenti o verremo scoperti con conseguente fallimento dell'obiettivo. Giunti a destinazione, il taxi si fermerà di fronte ad una stazione degli autobus Interstate. Concluso il breve filmato ed ottenuto l'obiettivo indaga al deposito di autobus Interstate, entriamo dentro il deposito ma restiamo riparati dietro il muro a destra. Restiamo qui fintanto che Candy andrà in bagno, a questo punto sganciamoci dalla copertura e entriamo in bagno subito dopo.

Cole: Roy! Chiama un'ambulanza.

Candy: Hammond è scappato.

Cole: Stai ferma e cerca di stare calma, Candy. Chi ti ha sparato? E' stato Albert?

Candy: Carl...

Roy: Stanno arrivando. Un agente sta cercando nel deposito. Il capo sta organizzando una caccia all'uomo per Hammond. Ha preso lui i soldi, vero?

Cole: Pare di sì.

Roy: Un tipo tosto, il nostro amico inglese. Usa la sua fidanzata per incassare e poi diventa avido quando è il momento di dividere. Non uscirà dalla città.

Cole: E' così che la vedi?

Roy: Te l'avevo detto che quel succhiacazzi era un bastardo.

Concluso il filmato esaminiamo a terra il revolver calibro .32 e successivamente la borsetta di Candy al cui interno troveremo il biglietto del cinema Egyptian Theatre, al 6712 di Hollywood Boulevard. Ottenuto anche l'obiettivo indaga all'Egyptian Theatre, posiamo le prove, torniamo in auto e settiamo come destinazione il teatro. Fatto questo eseguiamo una rapida inversione di marcia e proseguiamo dritti lungo Las Palmas Avenue per due incroci, girando a sinistra al secondo così da giungere in men che non si dica alla nostra destinazione.

Egyptian Theatre

Roy: Cercarlo qui mi sembra una scelta piuttosto disperata.

Cole: Come sempre, no?

KGPL: 11 K. Auto 11 King, rispondete.

Roy: Auto 11 King.

KGPL: Un messaggio dal coroner: la causa della morte è una ferita da coltello. Ripeto: ferita da coltello. Sembra che il revolver appartenesse alla vittima. KGPL, passo.

Roy: Figlio di puttana. L'ha accoltellata.

Cole: Pensavo che avessi detto che i veri uomini usano i pugni o le pistole.

Roy: Quel ciucciacazzi d'un guappo. Pensi che abbia anche preso i soldi?

Cole: Coraggio, Roy. Mettiamo la parola fine a questa tragedia.

Ultimato il filmato entriamo all'interno del teatro e raggiungiamo il palco dove troveremo Carlo e sentiremo Hammond.

Albert: Quei biglietti lei me li aveva rubati. Mi stava abbandonando.

Carlo: E tu l'avresti lasciata fare?

Albert: No, ho lasciato che raccogliesse le vincite. Le ho teso una trappola. Come lei aveva fatto con me. Come ha fatto il mio agente. Tutti mi volevano al tappeto, tutti volevano che prendessi i soldi facili... "E' la cosa migliore, ragazzo."

Carlo: Eri alla fine del viaggio, ragazzo. Non potevi salire ed eri troppo orgoglioso per scendere. Non potevi andare da nessuna parte.

Albert: Forse. Ma avevo coraggio. Ero un soldato del regno, Carlo. Se ho perso qualche match... non è perché non davo tutto. O per mancanza di fegato. Non avevo molto, ma quello sì.

Carlo: Ho fatto tutto per te, ed è così che mi ripaghi?

Albert: L'hai fatto per te stesso. Come Little Boy. L'hai fatto per incassare qualche soldo. Candy l'ha fatto perché il suo sogno si avverasse.

Carlo: Bla, bla, bla. Adesso ho i soldi, non devo fare altro che sbarazzarmi di te. E' un vero peccato, ragazzo, ma gli affari sono affari.

Cole: Abbiamo sentito abbastanza, Arquero. Metti giù l'arma.

Concluso il filmato dovremo uccidere Arquero e le sue guardie. Restiamo quindi riparati dietro i sedili, aspettiamo che le due guardie giungano dal palco e mandiamole a terra senza troppi complimenti. Fatto questo, raggiungiamo le porte di fianco al palco ed entriamo in modo tale da raggiungere il secondo piano del teatro, da dove ci sarà enormemente più semplice individuare Arquero e sparargli in modo che non si rialzi più da terra.

Cole: Vieni fuori, Hammond! Metti giù la pistola, Roy.

Roy: Quel figlio di puttana mi deve un sacco di soldi.

Cole: Prendi. [Lanciando le chiavi dell'auto di Arquero] L'Ascania parte da New York, Hammond. Sali sul prossimo treno e non tornare mai più.

Albert: Perché?

Cole: Perché ero un marine, e una volta mi è mancato il coraggio. Tutti meritano una seconda occasione. Ora vattene.

Roy: Fanculo! Quel cazzone d'un inglese sta scappando con i miei soldi, Phelps.

La scena andrà per un istante a nero per poi riaprirsi sempre in teatro ma con la presenza del Tenente e di vari agenti in giro.

Archibald: Donelly e la Omicidi ti mandano i loro saluti, Phelps. Sono molto contenti che tu abbia chiuso l'assassinio Edwards. Quello che non capiscono è il movente. Tu hai qualche idea?

Cole: Un crimine passionale, signore. Sembra che ci fosse un triangolo tra il manager, il pugile e la sua ragazza.

Archibald: Qualche traccia del pugile?

Roy: No, signore. Sembra che abbia lasciato la città.

Archibald: OK, adesso è un problema della Omicidi. Ottimo lavoro, signori.

Con Roy ancora su tutte le furie per i suoi cinquanta dollari persi, si concluderà il nostro secondo caso alla Narcotici. Niente eroina, niente droga, solo una scommessa andata a male, ma dopotutto si sa, si è poliziotti sempre.

Cinque stelle

Ogni caso della storia di L.A. Noire viene valutato dal capo del dipartimento con un voto che può andare da un minimo di una ad un massimo di cinque stelle. Minore sarà il tempo perso e maggiore la precisione nel trovare indizi e fare le domande corrette, migliore sarà la valutazione finale che otterremo. Non esistono tempi specifici o obiettivi minimi, tutto sta nel non compiere errori e nel guidare quanto più correttamente possibile in modo tale da non creare danni alla città, all'auto o alle persone. E' possibile ottenere la valutazione a cinque stelle rigiocando lo stesso caso attraverso l'apposita funzione nel menu alla voce Casi - ovviamente l'opzione sarà attiva solo dopo aver ultimato il caso una prima volta.

Questo secondo caso del dipartimento Narcotici non è affatto complesso, anzi, tutt'altro. Basta seguire le molliche di pane attraverso i vari luoghi che non avremo problemi. Si tratta probabilmente di uno dei più semplici casi da completare all'interno del gioco.

Video

Qui di seguito potete visionare il video in formato 720p HD della missione - il video è una guida visiva a quanto bisogna fare durante la missione per concluderla al meglio. Il video mostra il completamento della missione con la tattica ideale per ottenere le cinque stelle come valutazione finale del lavoro, il video pertanto mostrerà tutti i filmati, gli indizi, gli interrogatori e le fasi di guida seguendo le strade migliori da percorrere per raggiungere ogni punto di interesse all'interno del caso.



Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143

Warning: include(): Failed opening '/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143