Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-22.php on line 1

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-22.php on line 1

Un piccolo lapsus

A Slip of the Tongue
Dipartimento: Traffico - Divisione centrale | Indizi: 18 | Domande: 21 | 100%: No

Un sospetto beccato alla guida di un'auto rubata dichiara di aver regolarmente acquistato il veicolo, ma non convince i detective. Dopo aver eaminato con attenzione i certificati di proprietà e di vendita, gli investigatori portano alla luce un giro di furti d'auto, concessionari disonesti e un racket che si estende per tutta Los Angeles e persino oltre i confini dello stato.

Gordon: Phelps, Bekowsky. Un poliziotto di quartiere ha individuato una Kaiser Frazer verde che è sulla lista dei veicoli rubati. L'indirizzo è il 6 di West Second Street. Andate là e vedete cosa riuscite a scoprire. Muovetevi, e scusate se vi ho disturbato.

Concluso il breve briefing all'interno dell'ufficio del capitano otterremo l'indizio veicolo rubato, l'obiettivo indaga sul rapporto relativo al veicolo rubato e il luogo chiamata per un veicolo rubato. Ottenuto il tutto usciamo dall'ufficio del capitano e dalla stazione di polizia per salire in auto. La nostra destinazione è il luogo segnalato dal poliziotto di quartiere. Una volta in auto facciamo una inversione di marcia e giriamo subito a sinistra su Hill Street per poi eseguire un'altra curva verso destra su Second Street. Da qui, non ci resta che proseguire verso nord sino al numero 6 di West Second Street.

Giunti sul posto Cole e Stefan scenderanno dall'auto, ma torneranno a bordo subito dopo dato che l'auto segnalata, con una sgommata, uscirà dal vialetto per poi allontanarsi a tutta velocità

Stefan: Ecco la macchina, Cole, sta uscendo dal vialetto. Prendilo!

Tornati in auto saremo già con la sirena attiva e il motore pronto per essere utilizzato al suo meglio. Scattiamo dunque in avanti e restiamo attaccati alla Kaiser Frazer verde di fronte a noi facendo di tutto per bloccarla. Un punto ottimo da utilizzare è il ponte della prima strada, l'auto girerà a sinistra solo dopo il pilone del ponte, mentre noi potremo tagliare prendendo il veicolo in pieno sulla fiancata. Con un altro paio di colpi mandati a segno su Belmont Avenue poi, non avremo problemi a fermare completamente il veicolo. Non appena il mezzo sarà fermo, scendiamo dall'auto e con la pistola spianata raggiungiamo il guidatore che dovremo subito dopo interrogare.

Cole: Perché è scappato?

Cliff: Ho visto nello specchietto un macchinone con due tipi pericolosi che mi davano la caccia. Voi cos'avreste fatto?

Cole: Come si chiama?

Cliff: Cliff Harrison.

Cole: La dichiaro in arresto.

Cliff: E perché? Di cosa sta parlando?

Cole: Ottimo tentativo. Parlo del fatto che la macchina è rubata.

Cliff: Lei si sbaglia di grosso. L'ho comprata, ho tutti i documenti per dimostrarlo.


Domanda: Presunto veicolo rubato

Cole: Ha comprato la macchina presso la Coombs Automobili?

Cliff: Sì, esatto.

Interpretazione: Verità

Cole: E il libretto di circolazione?

Cliff: Me l'hanno dato loro.


Domanda: Motivo della fuga

Cole: Ha precedenti penali, signor Harrison?

Cliff: No! Niente del genere.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Sarà meglio che ci dia qualcosa, Cliff. Oppure cominceremo a usare le maniere forti.

Cliff: Non ho rubato l'auto... sono scappato perché... perché ho un po' d'erba nello scomparto portaoggetti.

Cole: Quanta, Cliff?

Cliff: Solo uno spinello.

Cole: Chiuderemo un occhio. Ha già abbastanza problemi.


Domanda: Dettagli dell'acquisto del veicolo

Cole: Con chi ha parlato alla Coombs Automobili?

Cliff: Con il proprietario, Richard Coombs.

Interpretazione: Verità

Cole: E le ha dato il contratto di vendita di persona?

Cliff: Naturalmente! Ha tenuto una copia per i suoi registri. Chiedetelo a lui.


Cole: Andremo in fondo alla cosa, Harrison. Fino ad allora dovrà stare alla centrale.

Cliff: Stai scherzando? Mi arresta perché ho comprato una macchina!

Stefan: Se è tutto legale, Harrison, sarà fuori presto. Fino ad allora, se fossi in lei, terrei la bocca chiusa.

Cole: Raccogli tutti i suoi effetti personali come prove e arrestalo per furto d'auto.

Agente: Certo, detective.

Cliff: Ma lo sa chi è mio padre?

Aggiunte le persone Cliff Harrison e Richard Coombs all'elenco delle persone coinvolte nel caso e gli indizi ricevuta di acquisto dell'auto e i documenti di Harrison tra gli indizi, riceveremo anche un nuovo luogo e obiettivo, la Coombs Automobili e indagare alla Coombs. Concluso l'interrogatorio torniamo in auto e settiamo come destinazione la Coombs Automobili sulla quinta strada. Giunti sul posto sarà lo stesso Coombs a darci il benvenuto.

Richard: Non fare un altro passo. Ho una berlina Buick Century che sarebbe assolutamente perfetta per te.

Cole: Detective Phelps, LAPD. Lei è il proprietario?

Richard: Esatto, Richard Coombs, al vostro servizio. Volete scambiare un'auto di pattuglia, ragazzi?

Cole: Signor Coombs, stiamo indagando su un furto d'auto. Tale Cliff Harrison sostiene di aver acquistato qui la sua macchina.

Richard: Beh, qualcuno potrebbe dire che con i miei prezzi comprare da me è un furto... sto scherzando, figliolo.

Cole: Molto divertente, signor Coombs.

Richard: Ricordo Harrison... una Kaiser Frazer bicolore, se ricordo bene.

Cole: Ha il certificato di vendita?

Richard: E' nel mio ufficio. Seguitemi passo passo... era un'altra battuta, figliolo.

Dopo essersi allontanato con una camminata assurda giocando sul doppio senso di "walk this way" (da questa parte/cammina in questo modo), Coombs entrerà nel suo ufficio.

Stefan: Phepls, ti spiace se gli sparo? Mi sta dando sui nervi.

Concluso il filmato, entriamo nell'ufficio di Coombs e analizziamo il certificato di vendita e i documenti di Archer da cui otterremo gli obiettivi indaga a casa di Jean Archer e rintraccia l'indirizzo della Tipografia Marquee aggiungendo così Jean Archer tra le persone coinvolte nel caso e il luogo Tipografia Marquee tra quelli che dovremo visitare. Fatto questo, iniziamo l'interrogatorio dell'uomo.

Cole: Vorremmo farle un paio di domande.

Richard: Va bene, ragazzi. Sparate.


Domanda: Dettagli della transazione

Cole: Ci può dire com'è andato l'acquisto della macchina?

Richard: La ragazza è semplicemente entrata.

Interpretazione: Verità

Cole: Non c'era niente di strano?

Richard: Non è il tipo di veicolo che tratto di solito, ma il prezzo era buono. La ragazza era carina, ma intelligente come un sacco di mattoni.

Cole: L'ha pagata con un assegno o in contanti?

Richard: Assegno. Lei non voleva, ma io ho insistito. E' meglio stare sempre attenti con i contanti.

Cole: A che nome?

Richard: L'ho fatto a nome di Jean Archer, sulla Bank of Arcadia.


Domanda: Descrizione del sospetto

Cole: Può descrivere questa Jean Archer?

Richard: Bruna. Forse 25, 26 anni? Un po' grassottella, ma non brutta.

Interpretazione: Verità

Cole: Che impressione le ha fatto?

Richard: Tormentata e perseguitata. Aveva fretta di andare via, ma non sapeva dove. Dopo un po' si fa l'occhio per le persone.


Domanda: Associazione con Marquee

Cole: Sa nulla dell'azienda che stampa questi certificati di proprietà?

Richard: No. Dovrei? Non è esattamente il mio ramo.

Interpretazione: Verità

Cole: Dice "Tipografia Marquee". Mai sentita nominare?

Richard: La Marquee? Certo. Stampano tutti i moduli governativi. Si trova su Aliso Street, vicino a San Pedro.


Domanda: Dettagli del pagamento dell'assegno

Cole: Quando ha staccato l'assegno precisamente, signor Coombs?

Richard: Venerdì sera.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Perché non l'ha pagata in contanti? Sapeva che la macchina è sospetta.

Richard: Avevo un sospetto. Quando la gente va troppo di fretta, paga sempre con un assegno, figliolo. Ti dà un paio di giorni per fare marcia indietro.


Domanda: Transazione sospetta

Cole: Tutto dichiarato?

Richard: Certo, naturalmente.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Questo le sembra un affare pulito, Coombs?

Richard: Io tratto auto usate, figliolo, non titoli al portatore. Nel mio business a caval donato non si guarda in bocca. Se vuoi il mio aiuto, faresti meglio a non farmi la predica.


Cole: Grazie per il suo aiuto, signor Coombs. Dobbiamo continuare le indagini.

Richard: Spero che tu risolva il tuo problema con il signor Harrison. Vacci piano con lui. Quel ragazzo è come una palla da bowling. Le idee troppo veloci lo sorvolano.

Stefan: Lascia che gli spari. Per favore...

Cole: Buona giornata, signor Coombs.

Ricevuto l'indizio assegno, aggiornato lo stato di Jean Archer e ottenuto l'obiettivo indaga alla Tipografia Marquee al termine dell'interrogatorio usciamo dall'ufficio di Coombs e raggiungiamo il gamwell sulla strada in modo tale da inviare una richiesta di arresto per Jean Archer e scoprire che alla stazione ci attende un tale di nome James Belasco, sospettato di furto d'auto e collegato al caso che stiamo trattando. Ultimata la chiamata riceveremo come obiettivo interroga James Belasco aggiungendo così James Belasco tra le persone coinvolte nel caso e la stazione di polizia tra i luoghi disponibili. Ottenuto il tutto saliamo in auto e dirigiamoci al 146 di North Fremont Avenue, all'incrocio con la prima strada. Una volta in moto, proseguiamo sempre dritti sino all'incrocio con 1st Street e qui giriamo a destra raggiungendo l'indirizzo di Jean Archer.

Stefan: Un lotto vuoto. Avremmo dovuto sospettare che quella Archer ci avrebbe dato un indirizzo falso.

Ottenuto l'indizio indirizzo falso raggiungiamo la stazione di polizia. Una volta in moto andiamo a sinistra e proseguiamo lungo la prima strada in direzione sud.

Mel: Detective. Belasco è pronto nella saletta 2. Un'altra macchina rubata con le carte in regola.

Cole: Grazie.

Ottenuta l'informazione dal comandante della stazione, entriamo nella sala interrogatori due - quella a destra.

James: Maledetto bastardo!

Cole: James Belasco?

James: Voglio un avvocato. La macchina è mia e qui c'è la prova. Dai un'occhiata tu stesso.

Prima di iniziare l'interrogatorio esaminiamo i documenti di James Belasco notando così lo stesso indirizzo falso presente nei documenti di Jean Archer.

Domanda: Corriere di auto rubate

Cole: Dove stavi portando la macchina, James?

James: Sparisci, pivello. Da me non otterrai nulla.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Ti hanno già beccato due volte. Se non mi dici qualcosa chiederò al procuratore di darti il massimo. 10 anni, Belasco. Di' addio ai tuoi giorni migliori.

James: Voglio un accordo.

Stefan: Continua a parlare e vedremo se ne vale la pena.

James: Il mio lavoro è portare le auto fuori dallo stato... Nevada, Arizona, qualche volta New Mexico. Con le carte che mi mettono a disposizione è uno scherzo.


Domanda: Legami con Archer

Cole: Il nome Jean Archer ti dice qualcosa?

James: No. Mai sentita.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Sei un bugiardo, James.

James: Che cosa? Sto dicendo la verità. Non conosco quella donna.

Prova: Indirizzo falso

Cole: Quindi è per questo che entrambi avete lo stesso indirizzo stampato sui vostri certificati di proprietà? Lei è un corriere che sposta i veicoli rubati, genio. Proprio come te.

James: Gesù. D'accordo, la conosco. La ragazza più stupida che abbia mai visto. Sempre con le sue pazze idee. Non so neppure perché la utilizzano. Contento adesso?


Domanda: Organizzazione dedita al furto d'auto

Cole: Cosa succede alle macchine una volta che escono dallo stato?

James: Non lo so. Io le consegno e basta.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Dammi qualcosa, Belasco, o torni in cella. Dirò a tutta la stazione che ti scopi i bambini. Quanto durerai?

James: OK, OK. Ho capito. Le macchine vengono rivendute a Chicago o sulla costa orientale. Qualche volta ritornando porto qui vetture che provengono dall'altra parte.


Domanda: Auto rubate nascoste in un magazzino

Cole: Dov'è che vai a prendere le macchine, Belasco?

James: Magazzini. Più che altro a East Downtown.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Un indirizzo, Belasco. Vuoi che parli al procuratore? Sputa l'osso. Adesso.

James: C'è un posto sulla Industrial Street. Non so a che numero. Mi aiuterai, vero?

Stefan: Continua a parlare, ragazzo, e vedremo cosa possiamo fare.


Cole: Va bene, James. Verificheremo se queste informazioni hanno un qualche valore.

James: E se è così? Mi serve il tuoi aiuto, amico.

Cole: Se è così, sapremo che sei un uomo di parola. E lo saprà anche il procuratore.

Ottenuti gli indizi organizzazione criminale e corriere di auto rubate e il luogo Industrial Street e concluso l'interrogatorio ci troveremo automaticamente fuori dalla sala interrogatori con Ray Pinker che si avvicinerà a noi.

Ray: Sei Phelps, giusto?

Cole: Sono io. Guarda, possiamo...

Ray: Ray Pinker. Sono dei Servizi Tecnici. I certificati di proprietà sono tutti autentici.

Cole: Sì, questo lo sappiamo.

Ray: C'è una sola compagnia che li stampa, in California. La Tipografia Marquee. Hanno confermato che i numeri sono corretti.

Cole: Li hai contattati?

Ray: Certo. Sono su Aliso Street, vicino all'angolo con San Pedro. Ho parlato con un certo Leitvol. Gordon Leitvol. Ecco, l'ho scritto qui.

Cole: Grazie, Ray. Questa è un'ottima pista. Andremo sul posto il più in fretta possibile.

Aggiunta la nota di Ray Pinker e i certificati di proprietà tra gli indizi e il nome di Gordon Leitvol tra le persone indagate, sentiremo Mel, il comandante della stazione di polizia dire che una pattuglia ha avvistato Jean Archer al 253 di South Hill, agli sportelli della Western Union. Le parole del comandante attiveranno il luogo ufficio della Western Union e con esso l'obiettivo arresta Jean Archer. Corriamo dunque in auto, facciamo una rapida inversione di marcia e giriamo a sinistra all'incrocio in modo da scendere lungo Hill Street. A pochi secondi di strada raggiungeremo l'ufficio, non ci resterà che entrare e mettere sotto torchio la signorina Jean Archer.

Cole: LAPD. Ce ne occupiamo noi.

Jean: Dannazione, ce l'hanno tutti con me. Ascolta, prendo i miei soldi e me la svigno, va bene? Sembri un tipo gentile. Sono solo una povera ragazza, perché non mi lasci in pace? Saprei come ripagarti.

Cole: Temo di non poterlo fare, signorina Archer. Stefan, chiama una volante di rinforzo.

Jean: La mia solita fortuna, ho beccato l'unico sbirro onesto dell'LAPD.


Domanda: Kaiser Frazer rubata

Cole: La macchina che ha venduto a Coombs era rubata, signorina Archer. Non avrà mai quei soldi.

Jean: Quando l'ho venduta ho consegnato tutte le carte, bello.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Jean, ha fatto saltare tutta l'operazione perché è stata così stupida da vendere una delle macchine. Cosa pensa che le faranno? Mi dia qualcosa di concreto.

Jean: Stavo solo facendo quello che fanno loro. Per guidare la macchina mi danno 50 dollari, vendendola ne ho fatti 2.000.

Cole: Ne ha fatti zero, e se la prendono è morta. E' questo il valore della sua vita?

Jean: Guarda, una ragazza ha le sue spese. E non mi pare che tu voglia prenderti cura di me.


Domanda: Associazione con Belasco

Cole: Da quanto tempo lei e Belasco fate questo lavoro?

Jean: Chi è James Belasco?

Interpretazione: Menzogna

Cole: Sta mentendo. James Belasco? Non mi sembra di aver menzionato il suo nome, signorina Archer.

Jean: Oh. Io... penso di sì, invece, no? Ne sono certa. In ogni caso, non lo conosco... lui.

Prova: Corriere di auto rubate

Cole: Non è abbastanza sveglia per raccontarmi bugie, Jean. Lei e James Belasco avete lo stesso indirizzo sul certificato di proprietà. Lui è già in cella.

Jean: OK, va bene, lo conosco. I certificati sono autentici. Gli indirizzi sono sempre dei lotti vacanti. Bigelow si vanta sempre che le carte sono a posto, per cui se restiamo fedeli alla nostra storia...

Stefan: E non cercate di vendere la macchina?

Jean: Sì, anche quello.


Domanda: Trasportatore di auto rubate

Cole: Mi dica dove ha preso la macchina, signorina Archer.

Jean: Senti, non me lo ricordo! Lasciatemi andare, eh? Per favore? Cosa devo fare?

Interpretazione: Dubbio

Cole: Sto perdendo la pazienza, Jean. Farò arrivare i reporter e metterò la sua foto su tutti i giornali. Non avrà nessun posto dove scappare.

Jean: Va bene, d'accordo. Messaggio ricevuto. Le macchine le prendo da un tizio che si chiama Bigelow, al 58 di Industrial Street. Un magazzino grande, pieno di tipacci. Ora posso andare? Per favore?

Stefan: Certo che puoi. Abbiamo una macchina qui fuori che ti aspetta.

Cole: Un consiglio per la sua carriera, Jean: lasci stare il crimine. Sposi un tizio ricco e noioso che la trova interessante.

Jean: Ma dice sul serio?

Stefan: Ci vuole un po' per abituarsi, ma in genere sì, crede davvero a quello che dice.

Aggiunto Bigelow tra le persone coinvolte nel caso, l'indizio complici noti della Archer e l'obiettivo indaga al 58 di Industrial Street, torniamo in auto, ma raggiungiamo prima del magazzino la tipografia Marquee, su Aliso Street, vicino l'incrocio con San Pedro. Saliamo in auto, cambiamo direzione di marcia e giriamo al primo incricio sulla destra in modo da scendere lungo la Seconda Strada. Da qui superiamo la Broadway, Spring, Main e Los Angeles Street per poi girare a sinistra al quinto incrocio imettendoci così su San Pedro Street in direzione nord. Non ci resta dunque che proseguire dritti e raggiungere la tipografia. Giunti sul posto entriamo e mettiamo sotto torchio il proprietario.

Gordon: Cosa posso fare per voi, signori?

Cole: Sono un detective del Traffico della divisione centrale. Chi comanda qui?

Gordon: Io. Gordon Leitvol. Qual'è il problema?

Cole: Da quanto abbiamo capito, la sua azienda stampa i certificati di proprietà dei veicoli per la California?

Gordon: Sì. Ho un contratto con il governo per i certificati di proprietà. Ormai va avanti da qualche anno.

Cole: Di recente le è stata rubata della merce, o forse qualche macchinario? Abbiamo trovato macchine rubate con le carte apparentemente in regola.

Gordon: Non di recente. E' sicuro che non siano falsari? Questa città ha molti artisti di talento.

Cole: Lo terremo presente. Abbiamo alcune domande per lei, signor Leitvol.


Domanda: Conoscenza organizzazione criminale

Cole: Signor Leitvol, stiamo lavorando su due casi di furto d'auto. Sa nulla di un'organizzazione che ruba automobili?

Gordon: Certamente no! Perché dovrei essere coinvolto in un affare simile?

Interpretazione: Dubbio

Cole: Alcuni sospetti avevano certificati di proprietà stampati da lei, Leitvol. Farà meglio a darmi qualcosa prima che porti qui l'intero dipartimento.

Gordon: Non diventi isterico, detective. In verità abbiamo avuto un problema simile un paio d'anni fa. Diversi venditori di auto usate passavano certificati in bianco alle organizzazioni criminali.


Domanda: Certificati di proprietà

Cole: I nomi Cliff Harrison e James Belasco le dicono qualcosa?

Gordon: No, per nulla.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Harrison ha comprato la sua auto da Coombs. Il certificato di proprietà sembra buono e punta direttamente qui. Ha qualche problema con i dipendenti?

Gordon: No, nessuno. Sono stati tutti scelti accuratamente. Adesso che me lo dite, il nome Coombs mi suona familiare. Penso che in passato siano stati già coinvolti nel furto di alcuni documenti.


Domanda: Consegne alla Coombs Automobili

Cole: Ha un registro delle consegne, signor Leitvol? Ci piacerebbe vedere cosa ha dato alla Coombs Automobili.

Gordon: Non è una procedura normale, detective. Non sono sicuro di poter rivelare quei dati.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Li tiri fuori, Leitvol. Non vorrà che la polizia cominci a pensare male di lei?

Gordon: Molto bene. Ma questo è veramente irregolare. Ecco qua.

Concluso l'interrogatorio raggiungiamo il registro sull'altro lato del bancone e eocchiamo con il dico uno qualunque dei record con nome "S. Bigelow" - quarta e nona riga in prima pagina, terza e decima riga seconda pagina. Facendo ciò otterremo l'indizio registro delle consegne e la persona S. Bigelow tra quelli coinvolti nel caso. Salutato Leitvol, torniamo in auto e raggiungiamo questa volta il magazzino su Industrial Street. Dal punto di partenza non dovremo fare altro che raggiungere l'incrocio e girare a destra in modo da immetterci su Alameda Street. Proseguiamo qui in direzione sud superando gli incroci con la prima, seconda, terza, quarta, quinta e sesta strada, girando poi a sinistra al secondo incrocio dopo la sesta, ossia Industrial Street.

Giunti sul posto Phelps e Bekowski controlleranno l'ingresso del magazzino armi in mano e ben riparati.

Cole: Direi che dovremo chiamare un paio di macchine. Far venire Fleischer.

Stefan: Pensavo che i marine avessero il grilleto facile, Cole. Tu porti quella .45... non la usi mai? Io entrerò dal retro, dammi solo qualche secondo per fare il giro.

Ottenuti i comandi ci aspettà un po' di azione. Dopo aver avvertito i nemici all'interno della nostra presenza, usciamo dalla copertura e facciamo fuori l'uomo all'interno del gabiotto, dopodiché ripariamoci a destra, dietro le paratie in ferro. Una volta dentro i nemici si moltiplicheranno diventando sei, quattro sul lato sinistro del garage e due su quello destro. Facciamo fuori rapidamente i due tizi a destra, dopodiché spostiamoci di copertura raggiungendo le lamine di ferro a sinistra. Da qui individuiamo il motore appeso sul passaggio centrale e spariamo ai supporti per farlo cadere non appena un nemico ci sarà sotto. Fatto questo per l'obiettivo, dedichiamoci al resto dei nemici a terra sparando anche a barili e bombole rosse in modo tale da creare delle esplosioni in cui coinvolgere diversi nemici.

Ripulito il piano inferiore del garage saliamo le scale e facciamo fuori i due uomini in cima, tutti ben riparati dietro le casse - cosa che dovremo fare anche noi se vogliamo restare in vita. Fatti fuori i due apriamo la porta in fondo dove troveremo il signor S. Bigelow. Mentre Stefan lo terrà sotto mira per farlo stare fermo, noi esaminiamo il suo ufficio in modo tale da raccogliere sopra il tavolo a sinistra la nota di consegna firmata da Leitvol e le ricevute di scommesse che ci diranno che Leitvol è un forte scommettitore, per sua sfortuna decisamente perdente. Raccolti questi indizi, raggiungiamo la scrivania dietro il sospetto per un terzo ed ultimo indizio, una scatola di certificati di proprietà ancora immacolati. Raccolte tutte le prove, mettiamo sotto torchio l'uomo aggiornando contemporaneamente lo stato di Steven Bigelow.

Cole: Abbiamo una pista di certificati di proprietà e di macchine rubate che porta dritto alla tua porta, Bigelow. Ci sei dentro fino al collo, ma non credo che il capo sia tu. Renditi la vita più facile. Parla.

Steven: Io lavoro sulle macchine per i clienti. Voi entrate qui sparanco come se fosse l'Offensiva delle Ardenne. Non posso dirvi nulla.


Domanda: Certificati di proprietà

Cole: Sappiamo della Tipografia Marquee. Puoi renderti tutto più facile dicendo chi è il tuo contatto lì dentro.

Steven: Qualche volta riparo delle auto e le rimetto sulla strada. Per rivenderle ho bisogno di un certificato di proprietà. Tutto qui.

Interpretazione: Dubbio

Cole: In questo magazzino ci sono almeno quattro cadaveri. Un paio in più non farebbero differenza. Faremmo un favore al sistema legale.

Steven: OK, OK, sei un duro, ho capito il messaggio. Leitvol, il tizio che comanda alla Marquee, è il capo. Scommette pesante alle corse. Deve dei soldi a molta gente.

Domanda: Associazione con Leitvol

Cole: Leitvol, il tipo sfortunato alle corse. Parlami di lui.

Steven: E' uno dei tizi sdraiati laggiù. Hai ragione... è sfortunato.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Questa è la storia migliore che ti sia venuta in mente, Bigelow?

Steven: Ehi, perché dovrei mentire, detective? Non mi trovo precisamente in una posizione vantaggiosa, eh?

Prova: Registro delle consegne

Cole: Gordon Leitvol possiede la Tipografia Marquee. Lavora per il Governo. Sta perdendo grosse cifre alle corse.

Steven: Ha dei grossi contratti con il governo. E' indebitato per più di 20.000 dollari. Se i federali lo scoprono, i contratti saranno annullati. Per questo collabora con noi.


Cole: Bene, Bigelow, la tua posizione si fa più semplice. Gioca bene le tue carte e potrai contare i tuoi anni a San Quintino su una sola mano.

Ottenuto l'indizio debiti di gioco non avremo che un ultimo singolo obiettivo, arrestare Gordon Leitvol, la mente criminale dietro questo giro di auto rubate e documenti falsi ma in regola. Saliamo dunque in auto e andiamo di retro sino all'incrocio dove dovremo girare a sinistra in modo tale da percorrere Alameda Street in direzione nord. Da qui non dovremo far altro che andare sempre a nord e girare poi a sinistra si Aliso Street in modo tale da raggiungere la Tipografia Marquee dove non ci resta altro che mettere sotto torchio Leitvol.

Cole: La dichiaro in arresto.

Gordon: Ancora lei? Questa comincia a diventare una persecuzione.


Domanda: Consegne in Industrial St.

Cole: Abbiamo trovato una scatola di certificati in un deposito di macchine rubate. Sopra c'è la sua firma, Leitvol.

Gordon: Io firmo tutti gli ordini e tutte le consegne. Le servirà qualcosa di più, cowboy.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Basta con queste scenate, Leitvol. Abbiamo già quanto basta per mandarla dentro.

Gordon: Ne ho abbastanza. Tiri fuori uno straccio di prova o chiamerò il mio avvocato.

Prova: Ricevute di scommesse

Cole: Lei è in affari con l'organizzazione. Sappiamo tutto dei suoi debiti, Leitvol.

Gordon: Ammetto di avere un piccolo problema. Sono pronto ad aiutarla in ogni modo possibile, detective. Farò i nomi. Questa storia deve restare fuori dai giornali.

Cole: Lei adesso deve chiudere il becco, Leitvol.


Cole: Gordon Leitvol, la incrimino per associazione a delinquere e truffa. mani dietro la schiena.

Con l'arresto di Gordon Leitvol l'organizzazione è stata completamente smantellata e a noi non resta che raggiungere il capitano per ottenere la nostra valutazione.

Gordon: "La Divisione del Traffico dell'LAPD oggi ha stroncato un'organizzazione che rubava auto in tutta la nazione, scrive il nostro corrispondente di nera..." bla bla bla... ecco qua: "I detective del Traffico hanno affrontato un gruppo di delinquenti armati... dopo un conflitto a fuoco, i corpi di una dozzina di criminali sono stati portati via... l'LAPD non ha subito alcuna perdita". Gran bel lavoro, Phelps. Vai là fuori e inchioda altri tipacci, va bene? Io voglio finire di leggere qui.

E con il capitano che si legge tranquillamente il giornale si concluderà questo primo caso bonus di L.A. Noire.

Cinque stelle

Ogni caso della storia di L.A. Noire viene valutato dal capo del dipartimento con un voto che può andare da un minimo di una ad un massimo di cinque stelle. Minore sarà il tempo perso e maggiore la precisione nel trovare indizi e fare le domande corrette, migliore sarà la valutazione finale che otterremo. Non esistono tempi specifici o obiettivi minimi, tutto sta nel non compiere errori e nel guidare quanto più correttamente possibile in modo tale da non creare danni alla città, all'auto o alle persone. E' possibile ottenere la valutazione a cinque stelle rigiocando lo stesso caso attraverso l'apposita funzione nel menu alla voce Casi - ovviamente l'opzione sarà attiva solo dopo aver ultimato il caso una prima volta.

Completare questo caso con la massima valutazione è cosa estremamente semplice, l'unico vero momento in cui possiamo perdere tale valutazione è nel raggiungere Jean Archer alla Western Union, se perderemo infatti troppo tempo o se resteremo fuori dal locale in attesa che la donna esca per inseguirla, la donna si dileguerà e noi perderemo indizi ed un intero interrogatorio che inciderà parecchio sulla nostra valutazione.

Video

Qui di seguito potete visionare il video in formato 720p HD della missione - il video è una guida visiva a quanto bisogna fare durante la missione per concluderla al meglio. Il video mostra il completamento della missione con la tattica ideale per ottenere le cinque stelle come valutazione finale del lavoro, il video pertanto mostrerà tutti i filmati, gli indizi, gli interrogatori e le fasi di guida seguendo le strade migliori da percorrere per raggiungere ogni punto di interesse all'interno del caso.



Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143

Warning: include(): Failed opening '/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143