Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-06.php on line 1

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/www/it/la-noire/guida-menu.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/la-noire/guida-caso-06.php on line 1

Un matrimonio perfetto

A Marriage Made in Heaven
Dipartimento: Traffico - Divisione centrale | Indizi: 9 | Domande: 10 | 100%:

Dopo festeggiamenti e brindisi, un uomo esce dal suo bar preferito pronto per tornare a casa, ma uno sconosciuto sulla sua rombante auto manderà in frantumi ogni idea ed osso presente nel corpo dell'uomo. Che non si possa neanche più tornare a casa ubriachi?

Gordon: Bene, signori. Mi è appena arrivata questa segnalazione. Pirata della strada al Ray's Café, al 208 di North Los Angeles. Un agente è sul posto e il coroner è già in viaggio. Andate a vedere se qualche testimone può darci la marca della macchina.

Concluso il brevissimo briefing, otterremo il veicolo coinvolto nell'incidente come indizio, la vittima dell'investimento come nuova persona e il Ray's Café come nuovo luogo. Alziamoci dunque in piedi e raggiungiamo l'auto. Una volta a bordo - possiamo sempre far guidare Stefan se noi non ne abbiamo voglia - scendiamo lungo la 1st Street tirando dritti sino al quarto incrocio dove dovremo girare a sinistra. Da qui basta percorrere un paio di isolati e saremo a destinazione.

Ray's Café

Poliziotto: Detective? Venite qui.

Cole: Cole Phelps, Traffico. Cos'abbiamo?

Kaplan: La vittima è un maschio, bianco. Si chiaama Lester Pattison. E' uscito dal bar, la macchina l'ha investito laggiù ed è finito qui. Sembra che sia morto sul colpo.

Cole: Avete già esaminato l'area?

Kaplan: L'unica che ha qualcosa da dire è quella signorina laggiù. Vive sopra il bar. Si chiama Shannon Perry. No, non è un nome d'arte. Ha 24 anni. Ha lasciato il Kansas per seguire la strada di mattoni gialli.

Stefan: Ma non mi dire.

Cole: Raccoglieremo la sua deposizione più tardi. Per ora diamo un'occhiata in giro.

Ultimata la discussione con l'agente aggiorneremo il profilo di Lester Pattison ed aggiungeremo Shannon Perry come nuova persona. Fatto ciò raggiungiamo il corpo della vittima ed analizziamo la tasca interna sinistra e quella destra per ottenere gli indizi Lettera dell'assicurazione e Portafogli aggiungendo al contempo il luogo casa dei Pattison. Ultimata l'analisi, sganciamoci dal corpo per ottenere delle informazioni dal coroner, Malcolm.

Malcolm: Phelps. Dovresti dare un'occhiata al corpo. Quel poveraccio non aveva alcuna possibilità.

Cole: E' atterrato di faccia ed è finito qui. La macchina deve averlo colpito da dietro. Che cosa abbiamo sulla vittima?

Malcolm: Tutti i testimoni concordano che al momento dell'incidente fosse ubriaco. Sapremo quanto dopo che avrò fatto l'autopsia. Così ad occhio direi che è morto sul colpo.

Cole: E che dire della ferita al petto? Non è strana?

Malcolm: Molto comune negli investimenti. L'auto avrà un ornamento sporgente sul cofano. Quelle cose sono micidiali.

Conclusa la chiaccherata otterremo dal coroner l'indizio rapporto del coroner. Continuiamo l'analisi della scena del crimine controllando le due scie di sangue e i segni della frenata e passiamo subito dopo all'interno del vicolo di fianco al Ray's per raccogliere un coltello insanguinato come indizio all'interno di un bidone della spazzatura. Dentro il bar infine potremo raccogliere il terzo dei tredici giornali sparsi per Los Angeles. Conclusa la raccolta e l'analisi delle prove, procediamo ad interrogare i testimoni, prima la signorina Perry fuori dal bar e successivamente l'uomo al bancone del bar.

La raccolta del coltello insanguinato fatta nella nostra prima visita al Ray's Café, ci consentirà di sbloccare l'obiettivo/trofeo "Darci un taglio". Ciò terrà comunque il Ray's sempre attivo come luogo.

Cole: Signorina Perry?

Shannon: Sì.

Cole: Sono il detective Phelps. Questo è il mio partner, il detective Bekowsky.


Domanda: Rapporto del testimone oculare

Cole: Può dirci cos'è successo?

Shannon: Beh... sono andata alla finestra perché ho sentito che c'era gente che litigava.

Interpretazione: Verità

Cole: E poi cos'è successo?

Shannon: Ho visto una macchina travolgere quel poveraccio e scaraventarlo sulla strada.


Domanda: Descrizione del veicolo

Cole: Che tipo di macchina era?

Shannon: Una Lincoln Continental rosso scuro.

Interpretazione: Verità

Cole: Ha visto la targa?

Shannon: Solo le prime tre lettere, temo. 3C8.


Domanda: La vittima stava litigando

Cole: Mi parli della discussione che ha sentito.

Shannon: Beh, c'erano due voci. Un uomo e una donna. Solo loro.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Perché è così reticente, signorina Perry?

Shannon: Mi scusi... speravo di raccontare la mia storia ai giornali. Mi piacerebbe che la mia foto finisse sui giornali. Sto cercando lavoro come attrice ma non è facile.

Stefan: Sputa il rospo, sorella. Non abbiamo tutta la notte.

Shannon: I due che litigavano erano marito e moglie. Si capiva da quello che lei gli gridava. Cose intime. Molto imbarazzanti per un uomo.


Cole: Grazie, signorina Perry. Le sue informazioni ci saranno utilissime. Può andare, ora.

Shannon: Lo pensa davvero? Spero che troviate l'autista e lo mettiate in prigione.

Stefan: Certo che tu ci sai fare con le donne, Phelps.

Cole: Piantala, Bekowsky.

Stefan: Vediamo cosa dicono gli avventori.

Ultimato l'interrogatorio della signorina Perry otterremo i due indizi la vittima stava litigando eLincoln Continental rossa oltre alla moglie della vittima come nuova persona e un nuovo obiettivo, ossia chiamare KGPL per informazioni sul veicolo sospetto. Entriamo rapidamente nel bar, raggiungiamo il telefono e chiamiamo l'archivio così da ottenere il nuovo obiettivo indaga a casa Shelton, il nuovo luogo abitazione di Shelton ed ovviamente la nuova persona William Shelton. Conclusa la chiamata raggiungiamo il bancone del bar, consultiamo il giornale se non lo abbiamo già fatto ed interroghiamo infine il barista.

Cole: Sono il detective Phelps dell'LAPD.

Dudley: Come posso aiutarla, detective?

Cole: Il suo nome sarebbe un buon inizio.

Dudley: Dudley Lynch. Lavoro qui ogni tanto. Mi occupo di questo posto quando il proprietario deve assentarsi.

Cole: Dov'è andato?

Dudley: Fuori. Qualcuno doveva portare a casa Lorna... ciòè, la signora Pattison.


Domanda: Incidente con omissione di soccorso

Cole: Cosa mi può dire dell'incidente?

Dudley: Non molto. Qui c'era molta gente, ho solo sentito il rumore dell'impatto.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Cosa ci faceva là fuori? E' contro la legge bere per strada.

Dudley: Lester e Lorna stavano litigando. Il proprietario ha dovuto farlo uscire. Un brutto spettacolo.


Domanda: Legame con la vittima

Cole: Conosce la vittima?

Dudley: Sì. Lester Pattison. E' un cliente abituale... lo era.

Interpretazione: Verità

Cole: Non era uno dei suoi clienti preferiti?

Dudley: Lester era speciale, ma non del genere che piace a me.

Cole: Lester beveva da solo?

Dudley: No, è ventuo con la moglie. Lei non sembrava molto in vena di bere, comunque.


Domanda: Rumoroso litigio nel bar

Cole: Un testimone ha assistito al litigio?

Dudley: Lester e Lorna. Niente di meglio che lavare i panni sporchi in pubblico, no?

Interpretazione: Dubbio

Cole: Perché Lorna Pattison aveva tanta fretta di andarsene? Cosa diavolo succede, qui?

Dudley: Lorna era sconvolta, così Leroy l'ha portata a casa. Lorna e Leroy sono molto amici. Pensano di aprire un nuovo bar insieme.

Cole: Leroy?

Dudley: Leroy Sabo. Il proprietario.


Domanda: Impresa commerciale in comune

Cole: Da quanto tempo Lorna e Leroy parlano di questo nuovo bar?

Dudley: Chi lo sa? Io servo solo da bere.

Interpretazione: Dubbio

Cole: I baristi sentono un sacco di cose. Vuole parlare o devo usare le cattive?

Dudley: Quando Lester beveva, trattava Lorna da schifo. Perdeva al gioco tutti i loro soldi. E' stata Lorna a parlare a Leroy del bar. Non so quanto lui sia interessato.

Cole: Leroy se la passa bene?

Dudley: Diavolo, no. L'unica cosa che tiene a galla questo posto sono le partite a poker.


Cole: Grazie per il suo aiuto, Lynch. Le devo chiedere di firmare la sua deposizione con l'agente di pattuglia.

Dudley: Certo, nessun problema.

Conclusa la discussione con il barista otterremo diverse cose. Innanzitutto lui si aggiungerà come nuova persona Dudley Lynch e con lui ci sarà anche Lorna Pattison e Leroy Sabo. Oltre a loro, otterremo anche le dichiarazioni di Lynch come nuovo indizio. Ultimata la discussione con il barista raggiugiamo l'auto e dirigiamoci a casa di Shelton, il 738 di West Temple Street. Da dove ci troviamo, prendiamo 1st Street in direzione nord e proseguiamo sino all'incrocio con la Broadway. Qui giriamo a destra e proseguiamo sino al prossimo incrocio dove dovremo andare a sinistra. Da qui, basta proseguire dritti lungo la strada per raggiungere casa di Shelton dove si trova la Lincoln Continental rossa.

Abitazione di Shelton

Dopo aver passato la notte in auto appostati dietro l'auto del nostro uomo, il filmato ci mostrerà Shelton che di prima mattina uscirà di casa in tutta fretta e con due valigie in mano.

Stefan: Eccolo là, il figlio di puttana.

Cole: William Shelton?

Shelton: Sì.

Cole: Non fa una buona impressione, Shelton, vedere che stai facendo le valigie in tutta fretta. Sai perché siamo qui?

Shelton: Sì. L'incidente.

Cole: Abbiamo due testimoni che possono mettere quest'auto sulla scena, per non parlare dei danni. Un caso risolto, Shelton.

Il filmato si fermerà di colpo dandoci il nuovo obiettivo arresta William Shelton. Il nostro uomo tenterà la fuga e ci sono due modi per fermarlo. Il primo consiste nel colpire ripetutamente la sua auto con la nostra in modo da danneggiare la Lincoln fino a farla fermare. Il secondo sistema invece consiste nel seguire Shelton sino alla sua destinazione, ossia la stazione di Union Station e qui fermarlo puntandogli addosso l'arma. Qualunque sia la tattica scelta, una volta fermato Shelton tenterà di giustificarsi.

Cole: Ti suona bene un'accusa di omicidio preterintenzionale, Shelton?

Shelton: L'ho colpito. Lo ammetto. Sono andato nel panico. Ma non è stata colpa mia!

Cole: In che senso?

Shelton: Il tipo mi si è buttato sotto. E' sbucato fuori di colpo. Impossibile evitarlo.

Cole: Perché non ti sei fermato?

Shelton: Ho già avuto degli incidenti.

Cole: OK, abbiamo finito qui. Il procuratore ci andrà a nozze con te.

Shelton: Non è stata colpa mia! Io sono topografo, per lavorare mi serve la patente. C'erano delle persone... un uomo e una donna erano proprio accanto a lui. Pensavo che l'avrebbero portato in ospedale. Ve lo ripeto, non è stata colpa mia.

Cole: Il tizio è morto, Shelton.

Shelton: Non può dire sul serio.

Cole: William Shelton, devi venire con noi. Dobbiamo parlare dell'omicidio.

Ultimato il filmato, raggiungiamo casa Pattison, bisogna avvertire la moglie di Lester di quanto successo. Dovremo raggiungere il 182 North Hope Street. Prendendo come punto di partenza la stazione del Dipertimento Centrale, proseguiamo sulal 1st Street in direzione nord e giriamo a destra al quarto incrocio. Fatta la curva non ci resta altro che proseguire lungo la strada per raggiungere la nostra destinazione.

Casa Pattison

Lorna: Sì? Chi è?

Cole: Signora Pattison?

Lorna: E' per mio marito?

Cole: Stiamo indagando sull'incidente, signora.

Lorna: Capisco. Entrate pure, volete?

Non appena ci verrà aperta la porta entriamo in casa e sediamoci sul divano di fronte la signora Pattison.

Cole: Può dirmi cos'è successo?

Lorna: Cosa c'è da dire? L'auto l'ha colpito e ora è morto.

Cole: Non sembra così sconvolta per questo.

Lorna: Lester e io ci siamo incontrati nel '44, durante una licenza. Ci siamo sposati quello stesso weekend. Adesso la gente non lo capisce, ma a quei tempi accadeva spesso.

Cole: Capisco. E' stata brava a resistere tanto a lungo.

Lorna: Questo cosa vorrebbe significare? Credo che sia ora che ve ne andiate. Ho un ospite, e io...

Stefan: Scusi? Temo di non aver capito bene, sorella.

Leroy: Va tutto bene, Lorna. Sono Leroy Sabo.

Cole: Bene, bene. E' carino da parte sua confortare la povera vedova, signor Sabo.

Leroy: OK, genio. Ha anche qualche domanda intelligente a cui potrei rispondere?

Cole: Può confermare la storia della signora Pattison?

Leroy: Lester ha perso a carte. Era difficile che si controllasse quando perdeva la pazienza. Si è girato senza guardare ed è passato proprio davanti alla macchina. Non è stata una bella scena.

Cole: Qual'è la sua relazione con la signora Pattison, signor Sabo?

Leroy: Siamo amici. Buoni amici.

Cole: E si aspetta che le creda?

Lorna: Ascolti, stavo per chiedere il divorzio. Crudeltà mentale. Lester sapeva essere un gran figlio di puttana.

Cole: E Lester lo sapeva?

Lorna: No. Non gliel'avevo detto.

Stefan: Ma guarda un po' se non vi è andata di lusso! Quasi mi dispiace aver disturbato il vostro nido d'amore.

Concluse le discussioni, è il momento di interrogare Lorna.

Domanda: Incindente con omissione di soccorso

Cole: Com'è che la macchina ha investito Lester?

Lorna: E' andato dritto davanti una macchina in corsa.

Interpretazione: Dubbio

Cole: Si aspetta che ci creda, Lorna? E' tutto troppo comodo.

Lorna: Il gioco per Lester era come l'ago per un tossico. Mi urlava contro. Urlava contro il mondo. Mi spiace quasi per l'autista. Non ha avuto alcuna possibilità di evitarlo.


Domanda: Origine del litigio

Cole: Voi due stavate litigando nel bar e sul marciapiede.

Lorna: Litigavamo sempre. E allora?

Interpretazione: Dubbio

Cole: Lo ammetta: lo stava provocando, toccava il suo nervo scoperto. Possiamo farci raccontare tutta la storia dagli avventori del bar.

Lorna: Va bene. Lester stava giocando a carte sul retro. Perdeva, naturalmente, e voleva rifarsi. Ha suggerito che mi mettessi sul marciapiede per rimettere in sesto le sue finanze. Era questo che andava proponendo ai suoi cosiddetti amici. Perciò può darsi che fossi un po' più arrabbiata del solito. Diciamo che la sua idea non mi è andata a genio.


Domanda: Accordo commerciale con Leroy Sabo

Cole: Il barista ha detto che lei si stava mettendo in affati con Leroy. Ci può spiegare come ha fatto a ottenere il denaro necessario?

Lorna: Ho messo da parte un po' di risparmi.

Interpretazione: Menzogna

Cole: Lei è molto parsimoniosa con la verità, Lorna.

Lorna: Ha qualche prova che lo dimostri, piccolo uomo?

Prova: Lettera dell'assicurazione

Cole: Lei ha aumentato il premio dell'assicurazione sulla vita di Lester. I veterani hanno già un pagamento assicurato di 10.000 $.

Lorna: E' stata un'idea di Leroy. Lester viveva sempre al limite. Sempre coinvolto in risse, giocava a dadi, a pinnacolo, a tutto. Alla fine si è rivelato un buon consiglio.

Cole: Questo è un movente e dimostra premeditazione, Lorna.

Lorna: Lei si dimentica che è stato investito, detective.


Cole: Auguro una giornata interessante a lei e al signor Sabo.

Lorna: Sono certa che lo sarà, agente. Ora volete andarvene?

Stefan: Stiamo andando, signora. Mi spiace per la sua perdita. Vedo bene che la cosa l'ha sconvolta.

La discussione con Lorna e Leroy non ci ha fornito alcuna prova o indizio, usciamo dunque da casa e raggiungiamo il gamwell per metterci in contatto con la stazione così da ricevere un messaggio da parte del coroner che richiede la nostra presenza all'obitorio centrale. Ottenuto il messaggio riceveremo il nuovo obiettivo torna all'obitorio centrale e il nuovo luogo, l'obitorio centrale. Saliamo in auto e raggiungiamo il 2 di Macy Street. Partiamo da casa Pattison seguendo la strada, giunti all'incrocio in cui dovremo girare obbligatoriamente, andiamo a destra e subito dopo a sinistra sulla strada sterrata. Proseguiamo dritti seguendo la strada e raggiunta la grande strada asfaltata alla fine del complesso edilizio, giriamo a destra e proseguiamo lungo questa strada sino all'obitorio. Giunti a destinazione, entriamo nell'edificio raggiungendo la stanza delle autopsie.

Cole: Possiamo mettere l'autista di fronte a una giuria in meno di una settimana.

Malcolm: E fareste un grosso errore.

Stefan: Come, scusa?

Malcolm: La vittima era già morta prima che l'auto la colpisse. Due ferite da punta sulla parte destra del torace. La seconda è arrivata al cuore.

Cole: Stai scherzando.

Malcolm: Faccio questo lavoro da 23 anni, figliolo, e nessuno ha mai riso alle mie battute.

Cole: E' stato pugnalato a morte?

Malcolm: Con un lungo coltello affilato. Come una baionetta.

Cole: Abbiamo trovato il coltello nel vicolo.

Malcolm: Adesso dov'è? E' stato recuperato?

Cole: Dall'agente Kaplan.

Malcolm: Perfetto. Vi farò avere una conferma definitiva.

Stefan: Gesù... li abbiamo incastrati. Omicidio di primo grado. Eravamo lì e hanno cercato di fregarci. Finiranno tutti e due nella camera a gas. Abbiamo il coltello, abbbiamo il rapporto del coroner e scommetto che potremo usare Sabo come testimone.

Ultimata la visita dal coroner aggiorneremo l'indizio Pattison accoltellato ed otterremo inoltre un nuovo obiettivo, ossia arresta Lorna Pattison. Torniamo dunque a casa Pattison seguendo la strada inversa rispetto a quella già fatta per raggiungere l'obitorio e raggiunto il domicilio scendiamo dall'auto e bussiamo nuovamente alla porta di Lorna.

Cole: Abbiamo parlato con il coroner, signora Pattison. Ha scoperto la causa del decesso di suo marito. Dovrebbe venire con noi alla centrale per rispondere a qualche domanda.

Lorna: Non sono stata io. E' stata un'idea di Leroy. Leroy l'ha pugnalato. Io non c'entro nulla.

Cole: E adesso dov'è Leroy?

Lorna: In camera da letto...

A questo punto Leroy uscirà dalla camera da letto con in mano una pistola puntata verso Lorna.

Leroy: Ma che brava, Lorna...

Cole: Metti giù la pistola, Leroy. Se fai qualcosa di stupido, non avrai alcuna possibilità di fronte alla giuria.

Leroy: Carino da parte tua vendermi così, tesoro. Dopo tutti quei sussurri nell'orecchio. Dicevi che ce ne dovevamo liberare, che sarebbe stato bellissimo, quanti soldi avremmo avuto... tutti quei piani. Come farlo uscire in strada, come farlo sembrare un incidente.

Lorna: Per l'amor del cielo, Leroy, taci.

Leroy: Avevi pensato proprio a tutto, baby.

Lorna: Io non c'entro nulla.

Leroy: Pensi che voglia andare nella camera a gas per te, Lorna?

Lorna: E' un pazzo. Sparategli. Sparategli, per l'amor del cielo.

Il filmato si chiuderà con Leroy che ucciderà Lorna e noi che otterremo dunque un ultimo obiettivo: arrestare Leroy Sabo. Rincorriamo l'uomo cercando di stargli quanto più vicino possibile, attraversiamo la strada al volo e giriamo a destra cercando qui di puntare l'arma su Sabo in modo da fermarlo con uno sparo in aria. Se non riusciremo a farlo, continuiamo ad andare avanti, attraversiamo la strada e giriamo a destra nel vicolo dove Sabo si fa scudo con un ostaggio.

Leroy: Sta' indietro. L'ammazo, non mi interessa.

Cole: Quanto a lungo pensi di resistere?

Concluso il breve filmato, miriamo alla testa di Sabo e facciamo fuoco non appena la vedremo libera - muoviamoci rapidamente o Sabo ucciderà l'ostaggio. Ucciso l'uomo si concluderà la nostra avventura.

Stefan: Sembri scosso, Phelps. Pensavo che fossi già stato sotto il fuoco nemico.

Cole: Non è mai facile, Bekowsky.

Dopo un breve passaggio a nero, il filmato si concluderà portandoci all'interno del Ray's Café dove troveremo il Capitano che giudicherà il nostro lavoro.

Gordon: Ti affido un caso di pirateria stradale e mi porti associazione a delinquere, frode, omicidio di primo grado. E' così che lavora un buon detective, Phelps. Non ti fermi mai alle apparenze, continui a scavare e a fare domande finché non scopri la verità. Sei un mastino, detective, non molli mai. Mi piace. Continua così.

Si conclude così la tragica avventura dei due amanti e dell'ubriaco ucciso due volte. Noi dal nostro canto abbiamo chiuso un altro caso e in un modo o nell'altro, abbiamo assicurato due assassini alla giustizia, di qualunque tipo essa sia.


SOLUZIONE ALTERNATIVA
Questo caso offre due finali differenti ed entrambi classificabili a cinque stelle.
Di seguito sono presenti le informazioni per ottenere il secondo finale.


Se nella nostra prima visita al Ray's Café lasceremo il coltello insanguinato all'interno del bidone, il progredire della storia cambierà nel momento in cui visiteremo il coroner - tutti gli interrogatori, le fasi di gioco e gli indizi manterranno comunque lo schema indicato precedentemente. Dopo aver visitato Lorna e ottenuto il messaggio dal coroner attraverso il gamwell, raggiungiamo l'obitorio centrale e discutiamo con Malcolm.

Cole: Possiamo mettere l'autista di fronte a una giuria in meno di una settimana.

Malcolm: E fareste un grosso errore.

Stefan: Come, scusa?

Malcolm: La vittima era già morta prima che l'auto la colpisse. Due ferite da punta sulla parte destra del torace. La seconda è arrivata al cuore.

Cole: Stai scherzando.

Malcolm: Faccio questo lavoro da 23 anni, figliolo, e nessuno ha mai riso alle mie battute.

Cole: E' stato pugnalato a morte?

Malcolm: Con un lungo coltello affilato. Come una baionetta.

Stefan: Quindi l'incidente era una copertura.

Malcolm: Direi che è stato colpito due volte da molto vicino. Entrambe le ferite dal basso in alto. Poi è stato spinto davanti alla macchina.

Stefan: Vacci piano, tigre.

Malcolm: Sono stati furbi. Le ferite mi erano quasi sfuggite. La traiettoria è incompatibile con quelle eventualmente provocate da un ornamento sul cofano. Trovate il coltello, detective.

Cole: Sì, signore.

Ultimata la discussione aggiorneremo l'indizio Pattison accoltellato e il nuovo obiettivo trova l'arma del delitto. Torniamo al Ray's Café semplicemente scendendo lungo la strada in cui ci troviamo per poi girare a destra al quarto incrocio proseguendo sulla Los Angeles Street. Giunti di fronte al Ray's Café entriamo nel locale così da attivare un breve filmato.

Cole: Volevamo solamente guardare la scena del crimine un'altra volta, signor Sabo. Le sta bene?

Leroy: Potete fare in fretta? La polizia non fa bene agli affari.

Stefan: Davvero? Faremo in punta di piedi, Sabo. Non ci noterà neppure.

Concluso il filmato usciamo dal localee, raggiungiamo il vicolo e raccogliamo l'indizio coltello insanguinato all'interno del piccolo bidone metallico. Ottenuta l'arma del delitto riceveremo un nuovo obiettivo, arresta Leroy Sabo, torniamo dunque dentro al locale.

Cole: Leroy Sabo, è in arresto per l'omicidio di Lester Pattison.

Leroy: Non credo proprio, ragazzi.

Dopo aver rifiutato l'arresto sparando con un fucile a pompa contro i detective, Sabo tenterà la fuga. Mettiamoci immediatamente all'inseguimento, usciamo dal locale, saliamo le scale e superiamo il camion a destra mettendo subito dopo Sabo sotto mira - abbiamo tutto il tempo per tenere l'arma puntata e fermare l'assassino con un colpo di pistola in aria. Arrestato Sabo, la missione si concluderà con lo stesso filmato del capitano Gordon che si complimenterà e valuterà il nostro lavoro.

Cinque stelle

Ogni caso della storia di L.A. Noire viene valutato dal capo del dipartimento con un voto che può andare da un minimo di una ad un massimo di cinque stelle. Minore sarà il tempo perso e maggiore la precisione nel trovare indizi e fare le domande corrette, migliore sarà la valutazione finale che otterremo. Non esistono tempi specifici o obiettivi minimi, tutto sta nel non compiere errori e nel guidare quanto più correttamente possibile in modo tale da non creare danni alla città, all'auto o alle persone. E' possibile ottenere la valutazione a cinque stelle rigiocando lo stesso caso attraverso l'apposita funzione nel menu alla voce Casi - ovviamente l'opzione sarà attiva solo dopo aver ultimato il caso una prima volta.

Come già detto, non importa quando prendere il coltello, sia prima che dopo va bene per ottenere una valutazione da cinque stelle. Il punto più complesso dove si può perdere il massimo voto è nell'interrogatorio del barista e nell'ultima domanda fatta a Lorna, ma per il resto indizi e movimenti sono tutti abbastanza logici ed evidenti da consentirci di ottenere la massima valutazione in tempi brevi e con facilità.

Video

Qui di seguito potete visionare il video in formato 720p HD della missione - il video è una guida visiva a quanto bisogna fare durante la missione per concluderla al meglio. Il video mostra il completamento della missione con la tattica ideale per ottenere le cinque stelle come valutazione finale del lavoro, il video pertanto mostrerà tutti i filmati, gli indizi, gli interrogatori e le fasi di guida seguendo le strade migliori da percorrere per raggiungere ogni punto di interesse all'interno del caso.





Warning: include(/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(): Failed opening '/home/gtaser/my_domains/lanoire/scripts/addthis.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 141

Warning: include(/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143

Warning: include(): Failed opening '/home/network/public_html/ads-stats-ugo-network/ads-300x250.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.lanoire-crimes.com/home/www/it/rewrite_index.php on line 143